Cosa fare a Pasqua 2019 in Italia

A Torino, Firenze, Napoli, Bari e Palermo tra eventi, arte in mostre e musei, musica ed enogastronomia.

Storia

Se non siete partiti in viaggio per una meta esotica e siete in giro per il Belpaese con famiglia, amici, partner, sappiate che troverete facilmente cosa fare a Pasqua 2019 in Italia tra eventi, arte in mostre e musei, musica ed enogastronomia.

Naturalmente non mancano le proposte nelle grandi città come Roma e Milano, ma anche Torino, Firenze, Napoli, Bari e Palermo non scherzano.

Se farete tappa in una di queste città durante le vacanze pasquali, troverete ad aspettarvi appuntamenti culturali, musicali e golosi per tutti i gusti, compresi quelli dei bambini.

Ecco alcune idee dalla nostra redazione su cosa fare a Pasqua 2019 in Italia.

Cosa fare a Pasqua 2019 a Torino

Alphonse Mucha, Job (1896) Gretha Arwas Collection/Arwas Archives (Ufficio stampa)

Tra le novità in città, la splendida mostra in Venaria intitolata Art Nouveau. Il trionfo della bellezza. Una preziosa esposizione dedicata alla fioritura artistica e artigianale che ha cambiato il gusto tra la fine dell’Ottocento e i primi anni del Novecento, con un percorso che si snoda tra manifesti, dipinti, ceramiche, sculture e mobili. Oltre 200 opere, da Emile Gallé a Daum Frères, da Alphonse Mucha a Louis Majorelle passando per Henri de Toulouse-Lautrec.
Reggia di Venaria. Fino al 26 gennaio 2020. Ingresso intero 14 euro, ridotto 12 euro. Orari durante queste festività: sabato 20 aprile, domenica 21 aprile, lunedì 22 aprile 9-19.30.

Palazzo Madama, per la giornata di Pasqua, organizza un’interessante visita guidata alla mostra Madame Reali, dedicata a Cristina di Francia (Parigi 1606 – Torino 1663), sposa di Vittorio Amedeo I di Savoia, e Maria Giovanna Battista di Savoia Nemours (Parigi 1644 – Torino 1724), sposa di Carlo Emanuele II. Una passeggiata per raccontare due delle protagoniste emblematiche della storia europea che hanno esercitato il potere, declinato al femminile, per affermare e difendere il proprio ruolo e l’autonomia del loro Stato.
Palazzo Madama. Piazza Castello. Visita guidata domenica 21 aprile dalle 15.30 alle 17.30. Mostra aperta fino al 6 maggio 2019, tutti i giorni dalle 10.00 alle 18.00. Ingresso intero 10 euro, ridotto 8 euro.

Cosa fare a Pasqua 2019 a Firenze

Foto: FB @irenefirenzerestaurant

Irene, il bistrò toscano dell’Hotel Savoy, propone per il pranzo di Pasqua la classica formula del brunch domenicale, in una versione più ricca e che integra uno dei best seller dell’ultima stagione: il buffet a tutte polpette (di manzo, vegetariane, acciughe, gamberi, lenticchie e vitello). La proposta, creata con la supervisione di Fulvio Pierangelini – Director of Food di Rocco Forte Hotels -, include inoltre una selezione di antipasti, un angolo orientale con proposte salutari, crudo di pesce, pasta, secondi di pesce e di carne e per dessert colomba grigliata con gelato alla vaniglia. Il brunch è accompagnato da musica dal vivo, mentre per i bambini viene organizzata una caccia al tesoro negli spazi dell’hotel.
Irene, Hotel Savoy, piazza della Repubblica 7. Domenica 21 aprile. Costo: 65 euro a persona, vini esclusi.

Una tradizione impedibile, a Firenze, quella dello Scoppio del Carro, che si tramanda da nove secoli. Nella giornata di domenica il corteo con il Brindellone parte da Porta al Prato alle 7:30. Seguono l’esibizione dei Bandierai degli Uffizi in piazza della Repubblica, il sorteggio del torneo di San Giovanni del Calcio storico fiorentino e  lo spettacolo pirotecnico.
L’appuntamento per lo Scoppio del Carro è domenica 21 aprile alle 11 in piazza San Giovanni.

Cosa fare a Pasqua 2019 a Napoli

Foto: J&Peg Dilruba (Ufficio stampa)

Arriva a Napoli Stories, la mostra fotografica del duo J&PEG (Antonio Managò e Simone Zecubi), a cura di Marina Guida: nelle sale di Castel dell’Ovo sei opere di medio formato, realizzate nell’ultimo anno, dialogano con oltre 20 lavori – di grande formato – che meglio rappresentano il percorso artistico intrapreso negli ultimi dieci anni dai due artisti milanesi.
Castel dell’Ovo, via Eldorado 3. Inaugurazione sabato 20 aprile, ore 12. Orari: feriali ore 10.30-18; domenica e festivi ore 10.30-13. Ingresso libero.

Piazza Dante si trasforma nel regno dello street food, fino al 22 aprile, con Sapori&Sound di Eccellenza In Piazza. L’occasione, se non ne avete avuto abbastanza durante il pranzo pasquale, di assaggiare direttamente dalle aziende agricole e dagli artigiani che producono eccellenze campane i prodotti tipici e tante golosità.
Sapori&Sound. Piazza Dante. Orario stand 9:30-22.30.

Cosa fare a Pasqua a Bari

Foto: Alberobello @iStock

I trulli non sono mai stati così dolci, grazie al Festival del Cioccolato ad Alberobello (BA): un percorso perfetto per la Pasqua, tra fondenti, al latte, nocciolati preparati con le migliori materie prime e lavorati secondo le antiche tradizioni dei Mastri Cioccolatieri che arrivano da tutta Italia, tra Modica e Torino passando per Perugia.
Festival del Cioccolato. Fino al 22 aprile, dalle 10.00 alle 22.00, piazza del Popolo.

La splendida Sala delle Muse del Circolo Unione Bari al Teatro Petruzzelli fa da cornice a una serie di serate di tango organizzate da Apulia Tango Bari. Questo esempio di arte decorativa in stile classico e Liberty, con specchi, pregiati affreschi e stucchi dorati è un luogo incantato per una serata da milonga tradizionale (gradito invito con mirada e cabeceo).
Circolo Unione – Teatro Petruzzelli , via A. Sordi 7. Domenica 21 aprile dalle 21 all’una. Contributo associativo 13 euro. Posti limitati e prenotazione obbligatoria ([email protected]).

Cosa fare a Pasqua 2019 a Palermo

Foto: FB @Museo.Archeologico.Antonino.Salinas.Palermo

Il Museo archeologico regionale Antonino Salinas ospita Palermo Capitale del Regno – I Borbone e l’archeologia a Palermo, Napoli e Pompei. Da Palermo Capitale del Regno a Palermo Capitale della Cultura: una mostra racconta i Borbone e l’archeologia a Palermo, Napoli e Pompei. Una storia che inizia nel 1734, quando Carlo di Borbone muove alla conquista del Regno di Napoli e del Regno di Sicilia sottraendoli alla dominazione austriaca; e si conclude nel 1860, con lo sbarco dei Mille a Marsala e il governo dittatoriale di Giuseppe Garibaldi che portò la Sicilia all’annessione al neonato Regno d’Italia.
Museo Salinas-Polo regionale di Palermo per i Parchi e Musei Archeologici, piazza Olivella. Fino al 30 giugno 2019. Domenica e festivi 9.00-13.30 con ultimo ingresso ore 13.00. Ingresso 3 euro.

Balata – Sicilian Experience, spazio dedicato alle eccellenze siciliane, un luogo in cui vivere, assaporare ed esportare la cultura dell’isola, organizza il brunch di Pasqua, con un menu alla carta con piatti speciali dedicati alla tradizione. Tra le proposte costoletta d’agnello arrosto su una crema di patate arrostite e carciofi julienne alla “villanella”, cioè preparati con olio d’aglio e acciughe. Live dalle 13.30 con la voce di Claudio Terzo.
Balata – Sicilian Experience, via Roma 218.

Credits foto: