Cosa fare a Roma nel weekend del 2-4 novembre

Non solo arte, per la domenica gratis nei musei comunali, ma anche tanto cinema, musica e divertimento.

Aggiornato il 8 maggio 2019

Nel weekend del 2-4 novembre a Roma, l’arte è la grande protagonista. Finiti i festeggiamenti per Halloween, domenica, come ogni prima domenica del mese, è previsto l’ingresso gratuito in tutti i Musei Civici per i residenti a Roma e nella Città Metropolitana.

Aperto al pubblico gratuitamente il percorso di visita nell’area dei Fori Imperiali dalle ore 8.30 alle 16.30, con l’ultimo ingresso alle 15.30. L’apertura straordinaria prevede l’ingresso in prossimità della Colonna di Traiano e, dopo il percorso con passerella attraverso i Fori di Traiano e di Cesare, la prosecuzione attraverso il breve camminamento nel Foro di Nerva, che permette di accedere al Foro Romano mediante la passerella realizzata presso la Curia dalla Soprintendenza di Stato. Si possono poi visitare gratuitamente le collezioni permanenti dei Musei e le molte mostre in corso.

L’iniziativa Nel week end l’arte si anima prosegue  nei piccoli Musei ad ingresso sempre gratuito con Viaggio musicale da Rossini a Verdi, alle 11.30 al Museo Napoleonico. I giovani talenti di “Fabbrica” Young Artist Program del Teatro dell’Opera di Roma in un concerto eseguiranno celebri arie tratte da Le Nozze di Figaro e dal Don Giovanni di Mozart, dal Werther di Massenet, dal Trovatore e dal Rigoletto di Giuseppe Verdi, dalla Carmen di Bizet, dalla Bohème di Puccini e dalla Cavalleria Rusticana di Mascagni. A completare il programma il mezzosoprano Sara Rocchi e il baritono Timofei Baranov si esibiranno nei duetti Ai capricci della sorte tratto dall’Italiana in Algeri di Rossini e in Là ci darem la mano dal Don Giovanni di Mozart.

Ecco la selezione di DireDonna delle 10 cose da fare a Roma nel weekend del 2-4 novembre.

Mimmo Rotella alla GNAM

Il salone centrale della Galleria Nazionale d’Arte Moderna ospita fino al Mimmo Rotella Manifesto, a cura di Germano Celant con Antonella Soldaini, la più completa ricognizione scientifica sulla produzione dell’artista nel centenario dalla sua nascita: oltre 160 opere che vanno a comporre sei grandi insiemi-manifesto. Ognuno è incentrato su una delle tecniche principali che l’artista ha sperimentato e il cui punto di partenza è sempre la rielaborazione del poster pubblicitario.
Viale delle Belle Arti, 131. Dalle 8.30 alle 19.30. Biglietti da 10 a 5 euro.

Mimmo Rotella Manifesto (Courtesy Press Office)

Animali fantastici Fan Event

A un mese dall’uscita nelle sale italiane di Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald (al cinema il 15 novembre), la Warner Bros ha in serbo un evento per tutti i fan del Wizarding World: sabato 3 novembre accenderanno contemporaneamente con uno speciale Lumos le imponenti installazioni delle bacchette dei protagonisti del magico mondo di J.K. Rowling in nove città italiane (a Roma, Milano, Napoli, Lucca, Torino, Firenze, Genova, Bergamo e Perugia). Nella Capitale l’appuntamento è fissato in via del Corso con la bacchetta di Gellert Grindelwald.
Largo dei Lombardi. Ore 18.30.

Johnny Depp in Animali Fantastici: I Crimini di Grindelwald (Courtesy Press Office)

Morcheeba all’Auditorium

I Morcheeba, la band londinese emersa a metà degli anni novanta e diventata un fenomeno musicale dal successo globale, domenica sale sul palco della Sala Sinopoli, per presentare il nuovo album Blaze Away. Il loro nono album segna un ritorno al loro gioioso miscuglio di generi dei primi giorni. Non c’era un modello predefinito per i dieci straordinari pezzi che compongono il lavoro, né delle limitazioni auto-imposte, temi ai quali aderire o regole da infrangere.
Viale Pietro De Coubertin, 30. Alle ore 21. Biglietti da 30 a 25 euro.

Ross Godfrey e Skye Edwards (Photo Getty Images)

Galà del gioiello d’Arte

La galleria Area Contesa Arte ospita nel weekend il Galà del gioiello d’Arte, un evento unico per vedere da vicino gioielli realizzati artigianalmente. Una proposta tutta al femminile, che vede protagoniste 6 creative che presentano in esclusiva le nuove collezioni di gioielli e alta bigiotteria: Lucia Murri, che con i suoi intrecci di fili di seta si ispira ai gioielli delle donne rinascimentali, Lucie Ameyo Nouwoklo, che mescola con sapienza il background africano al design accattivante contemporaneo, Emanuela Di Bella, con i suoi gioielli del mare, che nascono come micro vetrate da indossare, Emanuela Bruni, artigiana dell’argento che crea espressioni intime di desideri ed emozioni, Nicoletta Bellin, con le sue particolari creazioni, e Isabell Von Piotrowski, pittrice dedita a veri e proprio gioielli d’arte.
Via Margutta, 90. Venerdì dalle ore 18
; sabato e domenica dalle 10.30 alle 13.30 e dalle 14.30 alle 19.30
. Ingresso libero
.

Facebook @areacontesaarte

1938: L’Umanità negata

È aperta al pubblico fino al 27 gennaio, il Giorno della Memoria, la mostra 1938: L’Umanità negata – Dalle leggi razziali italiane ad Auschwitz, inaugurata in occasione dell’ottantesimo anniversario delle leggi razziali. L’esposizione, allestita nella Palazzina Gregoriana a cura di Paco Lanciano e Giovanni Grasso, con l’ausilio di tecnologie immersive e multimediali e con documenti originali “parlanti”, ripercorre il viaggio di una famiglia ebrea dalla discriminazione razziale all’abisso di Auschwitz. Il percorso espositivo, della durata di circa 45 minuti, è stato realizzato in collaborazione con Istituto Luce, Enciclopedia Italiana e Rai Cultura.
Via del Quirinale all’altezza di Via della Consulta. Dalle 10 alle 16. L’ingresso è gratuito su prenotazione.

Foto: palazzo.quirinale.it

Cyrano de Bergerac all’Eliseo

È Cyrano de Bergerac che apre la stagione del Centenario del Teatro Eliseo, commedia in due atti scritta nel 1897 da Edmond Rostand, protetto di Sarah Bernhardt, uomo ricco e illuminato di cui ricorrono quest’anno i cento anni dalla morte, è la storia di un fenomenale spadaccino, spirito libero e poeta che porta nel bel mezzo della faccia un naso che “di almeno un quarto d’ora sempre lo precede”. Adattamento e regia di Nicoletta Robello Bracciforti; a Luca Barbareschi l’onore di interpretare il celeberrimo cavaliere.
Via Nazionale, 183. Venerdì ore 20, Sabato re 16 e ore 20. Domenica ore 17. Biglietti da 35 a 15 euro.

Luca Barbareschi in Cyrano de Bergerac (Courtesy Press Office @ Marco Di Meo)

Pixar al Palazzo delle Esposizioni

Il Palazzo delle Esposizioni propone fino al 20 gennaio Pixar. 30 anni di animazione: con oltre 400 opere tra disegni, sculture, bozzetti, collage e storyboard, e una ricchissima selezione di materiali video, la mostra curata da Elyse Klaidman e da Maria Grazia Mattei per l’edizione italiana, è un vero e proprio viaggio negli Studios, e nell’universo creativo della Pixar. Il percorso espositivo, progettato da Fabio Fornasari, propone una chiave di lettura basata sui concetti di Personaggio, Storia e Mondo, tre elementi fondamentali per realizzare un grande film. Il tutto arricchito da due installazioni spettacolari, l’Artscape e lo Zoetrope, che con la tecnologia digitale fanno rivivere le opere esposte e ricreano l’emozione e la magia dell’animazione.
Via Nazionale, 194. Venerdì e sabato dalle 10 alle 22.30. Domenica fino alle 20. Biglietti da 12,50 a 4 euro.

Pixar. 30 anni di animazione (Foto: palazzoesposizioni.it)

Le nozze di Figaro al Costanzi

Intrighi, equivoci e schermaglie amorose, la passione che guida le azioni, le fratture tra le classi sociali, ma soprattutto l’abuso di potere come male di ogni epoca, sia oggi che nel passato: all’Opera di Roma va in scena il nuovo allestimento de Le Nozze di Figaro firmato da Graham Vick, con la direzione dell’orchestra del maestro Stefano Montanari. Un titolo da sempre amatissimo e tra i più rappresentati nel mondo per il brio e la freschezza, oltre che per la grande teatralità e per i personaggi delineati a tutto tondo. Lo spettacolo, che resterà al Costanzi fino all’11 novembre, rinuncia al ‘700 di Mozart in favore di una ambientazione senza riferimenti temporali precisi se non per gli abiti contemporanei (scene e costumi di Samal Blak).
Piazza Beniamino Gigli,  1. Venerdì ore 19, sabato ore 18. Biglietti da 125 a 35 euro.

Il Sessantotto

Inaugura sabato, alle 16 alla Casa del Cinema, Il Sessantotto, la rassegna dedicata alla contestazione nel suo rapporto con le arti visive. L’iniziativa, tra proiezioni, incontri, giornate di studio e testimonianze di eccezione, andrà avanti fino al 13 novembre in vari luoghi della città. Alle 19.30, dopo i saluti di Giorgio Gosetti, Felice Laudadio, Pietro Montani e Vincenzo Vita; a seguire, presentato dal regista, la proiezione de I sovversivi, pellicola del 1967 di Paolo e Vittorio Taviani
Largo Marcello Mastroianni. Alle 19.30. Ingresso libero.

Paolo Taviani e Luca Marinelli alla Festa del Cinema 2017 (Photo by Ernesto S. Ruscio/Getty Images)

Electric Beauty da Sephora

Fino all’11 novembre Sephora invita le clienti a sperimentare look luminosi, moderni e assolutamente glam, giocando con texture metalliche, sfumature luminose e punti luce olografici. In tutti gli store Sephora, l’animazione Electric Beauty rende ogni look un vero gioiello: le talentuose makeup artist Sephora saranno a disposizione delle clienti per realizzare 3 make up assolutamente contemporanei, originali e a prova di luce.
Via del Corso, 486; via del Tritone, 74; piazza di Spagna, 68; viale Guglielmo Marconi, 124; a Roma Termini e nella Galleria commerciale Porta di Roma.

Mood Electric (Courtesy Press Office)

Articolo originale pubblicato il 1 novembre 2018

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Cosa fare nel weekend