C’è solo la pigrizia a tenere lontani da uno dei tanti eventi tra cui scegliere cosa fare a Roma nel weekend del 30 novembre – 2 dicembre: la Capitale, infatti, è più che frizzante che mai nel primo fine settimana di dicembre.

Il Natale è alle porte e gli appuntamenti con lo shopping non tardano a presentarsi, con mercatini di artigianato e pop up store con brand ad alto tasso di glamour.

Non è una città solo a misura di shopaholic, però, perché chi ama la musica, l’arte e il teatro sarà accontentato con concerti e spettacoli di afflato internazionale.

A seguire, la consueta selezione dei 10 eventi da non perdere.

Giacometti, Picasso e gli altri alle Terme di Diocleziano

Je suis l’autre. Giacometti, Picasso e gli altri. Il primitivismo nella scultura del Novecento, alle Terme di Diocleziano fino al 20 gennaio, presenta al pubblico ottanta opere, tra sculture di grandi maestri del Novecento e capolavori di arte etnica. La mostra a cura di Francesco Paolo Campione con Maria Grazia Messina è concepita come un viaggio all’interno di aree tematiche, che corrispondono ai principali caratteri dell’esplorazione interiore che accomunò gli artisti del Novecento all’arte delle culture da cui presero spunto. Allestito nelle Grandi Aule delle Terme di Diocleziano, il progetto conferma la vocazione di questi monumentali spazi ad accogliere grandi mostre di arte moderna e contemporanea.

Viale Enrico de Nicola, 76. Dalle 9 alle 19.30. Biglietti da 10 a 5 euro.

Je suis l’autre (Foto A: Serrau © ELECTA)

Musei in musica

Sabato torna Musei in Musica: cittadini e visitatori potranno visitare i Musei Civici straordinariamente aperti di sera e usufruire di un ricco programma di mostre, concerti e spettacoli dal vivo, selezionati con l’avviso pubblico “Musei in Musica 2018” diffuso da Zètema Progetto Cultura. La decima edizione della manifestazione vedrà quest’anno esibirsi circa 140 artisti con 100 performance. I Musei Capitolini ospiteranno nell’Esedra del Marco Aurelio lo spettacolo Il ponte del dialogo con il polistrumentista Stefano Saletti, la cantante turco italiana Yasemin Sannino, e i musicisti Gabriele Coen, Marco Loddo e Giovanni Lo Cascio, per un viaggio tra i generi e le sonorità del mediterraneo che porterà dal Sud Italia fino alla Turchia.

Luoghi vari. Dalle 20 alle 2. Biglietti a 1 euro. Gratis per i possessori di Mic Card.

Musei Capitolini (Courtesy Press Office)

Rocking up al Macro Asilo

Il 55esimo Festival di Nuova Consonanza prosegue la sua programmazione al Macro Asilo sabato con Rocking up, un concerto alla scoperta della chitarra elettrica che negli ultimi anni, da strumento principe del blues, rock e altri generi extracolti, si è affermata anche nel genere della musica contemporanea ‘colta’, per cui alcuni significativi compositori l’hanno elevata da strumento popolare a strumento solista da concerto. Il concerto sarà preceduto alle ore 19 da una introduzione di Paolo Rosato.

Via Nizza 138. Dalle ore 20. Ingresso libero.

Sergio Sorrentino (Courtesy Press Office)

Filippo Timi all’Ambra Jovinelli

Filippo Timi porta al Teatro Ambra Jovinelli Un cuore di vetro in inverno. La sua nuova linea di ricerca è la storia di un cavaliere umbro che parte per combattere il drago delle sue paure, condivisa in scena con Marina Rocco, Elena Lietti, Andrea Soffiantini, Michele Capuano. Raccontato per stazioni come in una sorta di Via Crucis o di sacra rappresentazione, lo spettacolo, semplice e giullaresco a mo’ di rappresentazione medievale, è anche, in parte, un omaggio a un certo cinema di Pasolini e alle sue atmosfere.

Via Guglielmo Pepe, 45. Venerdì alle 21; sabato alle 16:30 e alle 21; domenica alle 17. Biglietti da 38,50 a 20,90 euro.

Un cuore di vetro in inverno (Foto Filippo Manzini – Courtesy Press Office)

Gazzelle alla Feltrinelli

Domenica, Gazzelle presenta il nuovo disco Punk al pubblico con un breve showcase alla Feltrinelli di via Appia. Il disco del cantautore romano è stato già anticipato dai brani Tutta la vita che nei primi tre giorni dall’uscita ha raggiunto oltre 350.000 stream e a oggi conta oltre 2,1 milioni di ascolti, e Scintille entrata da subito nella top 10 delle tendenze su YouTube.

Via Appia Nuova. Dalle ore 17. Ingresso libero.

Gazzelle (Foto di Sara Pellegrino – Courtesy Press Office)

Rigoletto al Costanzi

La prima opera in scena per la stagione 2018-19 del Teatro dell’Opera di Roma è un nuovo allestimento del Rigoletto di Giuseppe Verdi, (8 recite tra il 2 e il 18 dicembre 2018): una “lettura” inaspettata e inedita, quanto rispettosa dell’idea verdiana, quella che vedrà impegnati il direttore Daniele Gatti e il regista Daniele Abbado. Il nuovo allestimento avrà le scene e le luci di Gianni Carluccio, i costumi di Francesca Livia Sartori ed Elisabetta Antico, Boris Stetka regista collaboratore, i movimenti coreografici di Simona Bucci. Maestro del Coro Roberto Gabbiani. Sabato 1° dicembre alle 11,30 nel Foyer primo piano del Teatro Costanzi Daniele Gatti e Daniele Abbado parleranno al pubblico della loro lettura dell’opera. Il biglietto di ingresso, al costo di 2 euro, si può acquistare alla biglietteria del Teatro e sul sito www.operaroma.it.

Piazza Beniamino Gigli, 1. Domenica alle ore 18. Biglietti da 100 a 65 euro.

Il Maestro Daniele Gatti durante le prove del Rigoletto (Foto Yasuko Kageyama – Courtesy Press Office)

Guido Strazza alla GNAM

Venerdì, Guido Strazza torna dopo l’antologica dello scorso anno alla Galleria Nazionale d’Arte Moderna e Contemporanea per presentare il libro d’artista Segno e Segno contenente undici incisioni originali e dieci testi inediti. Nell’analisi di questo ultimo impegno che, in vista della pubblicazione del Catalogo Generale dell’opera Grafica (1953-2018), si presenta come un documento di assoluto rilievo, gli sono a fianco Giuseppe Appella, Micol Forti e Sergio Pandolfini. Presso la Sala delle Colonne.

Viale delle Belle Arti, 131. Alle ore 18. Ingresso libero.

Guida Strazza, Segno e Segni (Courtesy Press Office)

Radar al WeGil

Immigrazione, globalizzazione, partecipazione sono le tre grandi questioni del nostro tempo affrontate all’interno della prima edizione di Radar. Orientarsi nel mondo che cambia, rassegna a ingresso gratuito promossa dalla Regione Lazio con la progettazione editoriale di Laterza Agorà e la collaborazione di LAZIOCrea S.p.a. in programma da venerdì a domenica negli spazi del WeGil. La prima giornata, sarà dedicata al tema dell’immigrazione. Alle 16.00 l’economista Tito Boeri smentirà stereotipi e pregiudizi diffusi presentandone costi e vantaggi. Nell’appuntamento finale di domenica, alle ore 19, il presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti e il Sindaco di Cagliari Massimo Zedda si confronteranno sulle risposte che, come recita il sottotitolo dell’iniziativa, la politica può dare per Orientarsi nel mondo che cambia. L’incontro sarà coordinato da Bianca Berlinguer.

Largo Ascianghi, 5. Venerdì dalle 16 alle 20.15; sabato dalle 11 alle 21.30; domenica dalle 16 alle 20.15. Ingresso gratuito.

Tito Boeri (Foto Boccia – Courtesy Press Office)

Etsy al Lanificio

Sabato e domenica al Lanificio di Pietralata si tiene Etsy Made in Italy, un’iniziativa nazionale della piattaforma e – commerce attiva in tutto il mondo che vuole valorizzare l’artigianato nelle città della penisola. In contemporanea, in quattordici città italiane, da Como a Catania, l’evento attirerà appassionati e curiosi e sarà l’occasione per mettere in contatto gli acquirenti e oltre duecento creativi di Etsy. Non solo: potranno assistere in tempo reale alla creazione dei prodotti, imparare tecniche per personalizzarli, partecipare a workshop e far divertire i bambini e le bambine con laboratori dedicati all’infanzia. L’evento romano, patrocinato dal Municipio Roma IV, vedrà la presenza di ventuno brand tra artigiani e creator, tutti provenienti dal Lazio.

Via di Pietralata, 159. Sabato dalle 15 alle 21; domenica dalle 10 alle 19. Ingresso gratuito.

Artigianato, collezionismo, arte, creatività a Pietralata (Foto iStock)

Milaura da Fondaco

Venerdì ultimo giorno per Milaura da Fondaco. Il concept store milanese dall’ anima innovativa e internazionale (in cui all’interno sono presenti più di 100 brand provenienti da tutto il mondo a cui si aggiunge una collezione a marchio Milaura) sbarca nella capitale nel nuovissimo concept street capitolino: un unico indirizzo che riunisce diverse realtà, abbigliamento, arte, tempo libero, home design, interior design, tessuti, accessori, gioielli e tanto ancora.

Via della Frezza, 60. Dalle 10.30 alle 20.30. Ingresso gratuito.

Il pop up store di Milaura a Roma (Foto Facebook @fondacoroma)