Il weekend del 7-9 dicembre, durante il Ponte dell’Immacolata, a Roma è un fine settimana fondamentale prima del Natale: è in questi giorni, infatti, che secondo la tradizione i romani addobbano l’albero di Natale e inizia ufficialmente lo shopping natalizio.

L’8 dicembre, infatti, è uno dei giorni più sentiti dalla città: come avviene dal 1953, Papa Francesco arriverà a piazza di Spagna alle 16. Accolto dal cardinale vicario e dalle autorità civili, pregherà davanti al monumento dedicato alla Madonna e lascerà dei fiori alla sua base. In occasione della ricorrenza, per tutto il giorno la cittadinanza porterà il proprio omaggio alla statua dell’Immacolata in piazza Mignanelli: i primi saranno i Vigili del fuoco, in onore dei 220 colleghi che l’8 dicembre del 1857 inaugurarono il monumento; alle 7.30 del mattino saliranno fino in cima per deporre la propria ghirlanda di fiori sul braccio della Vergine.

Non solo tradizioni, però, nel weekend del 7-9 dicembre, ma – come sempre – tanta arte, musica, teatro e occasioni di divertimento, shopping compreso. Ecco cosa fare nel fine settimana nella Capitale.

Festive Afternoon Tea all’hotel Eden

Inizia proprio sabato 8 dicembre, e si protrae fino a domenica 6 gennaio 2019, durante tutte le festività, il Festive Afternoon Tea con un tocco italiano presso lounge bar La Libreria dell’Hotel Eden. Ogni weekend appuntamento con la tradizione secolare inglese del tè pomeridiano, rivistata con un sapore italiano grazie alle idee dell’Executive chef Fabio Ciervo. Il menu prevede, infatti, una selezione di sandwich all’italiana, con l’utilizzo della focaccia classica al posto del più tradizionale pane in cassetta, mentre i dessert vengono dalla cucina tradizionale nostrana. La carta dei tè, firmata dalla storica casa La Via del Tè, include 12 prestigiosi tè provenienti da tutto il mondo e una speciale miscela natalizia, Orange Christmas. Sarà anche l’occasione per ammirare l’albero di Natale del hotel, decorato quest’anno dal marchio Chez Dédé, firma consacrata dai connoisseurs internazionali dello chic contemporaneo. Il brand italo-francese di Andrea Ferolla e Daria Reina, ispirandosi al Giardino dell’Eden, evoca il Paradiso Perduto attraverso l’uso capriccioso di decorazioni così leggere da essere impalpabili.

Via Ludovisi, 49. Sabato e domenica dalle 15.00 alle 18.00; 38 euro a persona.

L’albero di Natale 2018 presso l’hotel Eden, firmato da Chez Dédé (Courtesy Press Office)

Warhol al Complesso del Vittoriano

C’è tempo fino al 3 febbraio per visitare l’esposizione dedicata al mito di Andy Warhol, allestita all’Ala Brasini del Complesso del Vittoriano in occasione del novantesimo anniversario della sua nascita. In mostra oltre 170 opere traccia la vita straordinaria di uno dei più acclamati artisti della storia, dalle origini artistiche della Pop Art. L’esposizione, curata da Matteo Bellenghi, prende il via dal 1962, quando il genio di Pittsburgh inizia a usare la serigrafia e crea la serie Campbell’s Soup, minestre in scatola che Warhol prende dagli scaffali dei supermercati per consegnarli all’Olimpo dell’arte. Un artista che diceva di non volersi occupare di politica, ma che condizionava le masse; che sosteneva di non ricercare alcun messaggio impegnato nelle sue opere, ma che intercettava la concezione moderna del pensiero. Un artista i cui 15 minuti di celebrità non sono ancora cessati.

Via San Pietro in carcere. Dalle 9.30 alle 19.30; il sabato fino alle 22; domenica fino alle 20.30. Biglietti da 13 a 11 euro.

Andy Warhol al Vittoriano (Foto di Gianfranco Fortuna – Courtesy Press Office)

Luci della centrale elettrica all’Auditorium

Arriva venerdì alla Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica il tour nei teatri che Luce della centrale elettrica stanno portando in Italia per festeggiare i dieci anni della band. Si mescoleranno le canzoni dal 2008 al 2018 a letture e racconti dell’Italia vista dal finestrino per milioni di chilometri, tra la Via Emilia e la Via Lattea. Sul palco con Vasco Brondi ci saranno Rodrigo D’Erasmo, Andrea Faccioli Gabriele Lazzarotti, Daniela Savoldi e Anselmo Luisi.

Via Pietro de Coubertin, 30. Alle ore 21. Biglietti da 30,50 a 20 euro + d.p.

Le Luci della Centrale Elettrica (Photo by Giorgio Perottino/Getty Images for OGR)

Licia Maglietta al Piccolo Eliseo

Licia Maglietta porta al Piccolo Eliseo Amati Enigmi di  Clotilde Marghieri, scrittrice e giornalista napoletana troppo a lungo dimenticata. Durante la notte di un imprecisato Capodanno, una donna, Clotilde, parla a un misterioso interlocutore, Jacques. Incrocia tempo lontano e vicino e il ricordo non evoca nostalgia, piuttosto illumina con l’intelligenza il significato che quel tempo proietta sull’oggi.

Via Nazionale, 183. Venerdì e sabato ore 20; domenica ore 17. Biglietti 20 euro.

Licia Maglietta (Foto di Bruno Calicchio – Courtesy Press Office)

Più libri più liberi alla Nuvola

Fino a domenica, la diciassettesima edizione di Più libri più liberi è nella Nuvola dell’Eur, l’avveniristica struttura progettata da Massimiliano e Doriana Fuksas, dopo lo straordinario successo dell’edizione dello scorso anno (che ha registrato un record di oltre 100 mila presenze e il tutto esaurito nella maggior parte degli incontri). La Fiera Nazionale della Piccola e Media Editoria, promossa e organizzata dall’Associazione Italiana Editori, accoglie 511 marchi editoriali per portare la piccola editoria al centro del dibattito culturale del Paese. Abraham Yehoshua, Andrea Camilleri, Gianrico Carofiglio, Zerocalcare, Joe R. Lansdale, Patrice Nganang, Pinar Selek, Michael Dobbs, Paolo Giordano, Philippe Forest, Michela Murgia, Fabio Stassi, Luciano Canfora, Giorgio Agamben, solo solo alcuni degli oltre 1.200 autori che si confronteranno sul tema dell’anno, Per un nuovo umanesimo.

Viale Asia, 40. Dalle 10 alle 20. Biglietti da 10 a 5 euro.

Più libri più liberi alla Nuvola all’Eur (Courtesy Press Office)

Immacolata al Bioparco

Al Bioparco le festività natalizie si aprono sabato e domenica: dalle 11 alle 16 sarà attivo il laboratorio creativo-manuale per realizzare le decorazioni natalizie da appendere all’albero con bottoni, stoffe, nastrini e materiali vari. Alle 12.30 e alle 14.30 sarà in scena lo spettacolo La fuga di Babbo Natale, in cui i folletti saranno impegnati nella ricerca di Babbo Natale, tra acrobazie, improbabili ricette e divertenti sinfonie. Dalle 10.30 alle 15 sarà possibile partecipare alla visita guidata Animali sotto zero, alla scoperta delle specie che sopravvivono al freddo (attività su prenotazione da effettuare il giorno stesso della visita all’ingresso del parco).

Viale del Giardino Zoologico, 20. Dalle 9.30 alle 17. Biglietti da 16 a 13 euro. Bambini gratis sotto al metro.

Zebre del Bioparco (Courtesy Press Office)

Roma al Cinema Farnese

Prosegue eccezionalmente fino al 14 dicembre la proiezione in sala al Cinema Farnese di Roma, lo straordinario film del messicano Alfonso Cuarón, Leone d’oro alla Mostra del cinema di Venezia 2018. Lo spettacolo di venerdì sarà preceduto dalla presentazione del critico cinematografico Michele Anselmi. Dal 14 dicembre il film sarà disponibile sulla piattaforma Netflix.

Piazza Campo De’ Fiori, 56. Alle ore 20. Biglietti da 8 a 6 euro.

La proiezione di Roma a Mexico City (Photo by Victor Chavez/Getty Images for NETFLIX)

Luminarie a via del Babuino

Lo shopping per le vie del centro può essere l’occasione per ammirare le luci natalizie accese in via del Babuino, l’antica strada degli antiquari, oggi regina di moda e design. Grazie alla preziosa sinergia fra la NAB, Nuova Associazione Babuino, che dal 2013 riunisce e rappresenta le varie boutique residenti, e il Gruppo Green Network, uno dei principali operatori del mercato italiano della vendita di energia elettrica e gas, il salotto cittadino per eccellenza è impreziosito quindi per tutto il periodo natalizio dalle luminarie, che da sempre appassionano abitanti e turisti, attraendoli con il loro sfavillio.

Via del Babuino. Tutti i giorni.

Le luminarie in via del Babuino (Courtesy Press Office)

Natale a Piazza Navona

Nella famosa piazza romana, con la Fontana dei Quattro Fiumi di Bernini e la facciata della chiesa di Sant’Agnese in Agone realizzata da Borromini, è allestito come ogni anno il classico mercatino natalizio di Roma, conosciuto soprattutto per le attività e l’intrattenimento proposti nel giorno della Befana. Il mercatino di Piazza Navona offre tante idee regalo, tra prodotti di artigianato, mercato tradizionale, giocattoli, addobbi natalizi e soprattutto tantissimi dolciumi, per la gioia dei bambini. Imperdibile.

Piazza Navona. Aperto fino al 6 gennaio 2019.

Mercato di Natale a Piazza Navona (Photo ANDREAS SOLARO/AFP/Getty Images)

Back to te Future

È una serata di puro divertimento alle Fonderie Guido Reni a inaugurare sabato la stagione dei Christmas Party: Back to the Future è l’evento firmato da Alessandro Pato Patrizi che vede alla consolle i DJ Goose Guido Foglia e Serjo. Special guest DJ Osso, con i suoi celebri remix.

Via Guido Reni, 7. Dalle ore 21 la cena; dalle 23 la disco. Biglietti da 20 a 15 euro.

Fonderie Guido Reni (Foto Facebook @FonderieRoma)

Wave Market Christmas Edition al Lanificio 159

Sabato e domenica il Lanificio 159 si trasforma in un’accogliente oasi natalizia e ospita un nuovo scintillante appuntamento di Wave Market Christmas Edition: artigianato e creatività protagonisti, rendendo magico l’arrivo delle feste. Il Wave Market Christmas Edition è il modo ideale per aspettare il Natale, vivendo un momento speciale di spensieratezza e condivisione tra buon cibo, dolci natalizi, esposizioni, musica, in compagnia dei migliori artigiani, designer, illustratori, editori e produttori locali da tutta Italia.

Via di Pietralata, 159. Dalle 10 alle 21. Ingresso libero.

Wave Market Christmas Edition (Foto Facebook @wavemarketroma)