Cosa fare a Roma nel weekend del 12-13-14 aprile 2019

Non solo arte, musica e teatro: il fine settimana nella Capitale è ricco di appuntamenti golosi da non perdere. Ecco i consigli della redazione.

La Capitale propone il 12-13-14 aprile 2019 un fitto calendario di incontri, eventi, mostre, attività e appuntamenti golosi tra cui scegliere cosa fare a Roma nel weekend.

All’Auditorium Parco della Musica è il National Geographic Festival delle Scienze a farla da padrone nella programmazione di questo fine settimana, con oltre 200 incontri, 300 attività didattiche, 8 mostre, 7 spettacoli, 10 partner scientifici, 47 altri luoghi di Roma, 2 Premi Nobel.

Domenica si corre la settima tappa del campionato di Formula E: come per la scorsa edizione, il tracciato del circuito automobilistico è stato disegnato lungo strade dell’Eur e, nei giorni precedenti e successivi alla gara, il quartiere viene interessato da un programma di lavorazioni per l’allestimento e il disallestimento (fino al 21 aprile) del circuito. Prendete carta e penna: ecco la consueta selezione della redazione per decidere cosa fare a Roma nel weekend.

Cosa fare a Roma oggi: venerdì 12 aprile 2019

L29 art studio ospita Organi da asporto, la mostra di sculture di Sabino de Nichilo caratterizzate da una volumetria morbida e da colori brillanti di gusto pop, che evocano strutture organiche e possono facilmente ricordare, a chi le osserva stomaci, fegati e cuori, ma non rispondono ai canoni di un’anatomia ortodossa. “Organi da asporto”, “Carne frolla” e “Anus” – questi i nomi di alcune serie di opere esposte – sembrano ribellarsi al corpo che li potrebbe contenere e crescono liberamente, a loro piacimento, assecondando un impulso vitale alieno, inconsulto, barbaro.
Via Labicana 29. Visitabile su appuntamento. Ingresso gratuito.

Sabino de Nichilo, Organi da asporto (Ph. Sebastiano Luciano @Courtesy Press Office)

La Città della Pizza apre le porte della sua nuova location, gli oltre 6.000mq di Ragusa Off dove, fino alle 22 di domenica, va in scena la terza edizione. Napoletana, All’italiana, A degustazione, Romana, Al taglio, Fritta, Fritti all’italiana: tante sono le proposte delle 12 le pizzerie che sforneranno nell’arco di tutta la manifestazione un totale di oltre 100 diversi tipi di pizza, dalle classiche margherita e marinara ai cavalli di battaglia dei pizzaioli, passando per le special edition create appositamente per l’evento.
Via Tuscolana, 179. Dalle ore 18. Ingresso gratuito.

La Città della Pizza (Foto Facebook @lacittadellapizza)

Alla Casa del Cinema, nell’ambito della quarta edizione di Aqua Film Festival (il primo festival di cinema internazionale con cortometraggi, incontri e workshop, eventi speciali dedicati al tema dell’acqua in tutte le sue forme), alle 15.30 workshop intensivo Filmare con lo smartphone – II parte: a cura di Francesco Crispino, docente di Filmmaking all’Università Roma Tre. Alle 16.15, proiezione corti in concorso, e alle 18.00 Cinema&Scienza, la parola all’esperto: chiacchierata con Mario Tozzi, geologo e proiezione Cortini in concorso. Alle 21.00, proiezione di Aquaman, di James Wan con Jason Momoa, Amber Heard, Willem Dafoe, Patrick Wilson, Dolph Lundgr, Yahya Abdul-Mateen Ii e Nicole Kidman.
Largo Marcello Mastroianni, 1. Dalle ore 15.30. Ingresso gratuito.

Aquaman (Courtesy Press Office)

La Limonaia di Villa Torlonia accoglie appassionati e curiosi in occasione di FrankenBierFest, una tre giorni di degustazioni e presentazioni di birre artigianali come in un grande bierkeller immerso in un bosco francone trapiantato nel cuore del parco romano: un’occasione per conoscere birre che sono infustate a mano, non entrano nella filiera della distribuzione e vengono consumate quasi esclusivamente sul luogo di produzione.
Via Lazzaro Spallanzani, 1/A. Venerdì dalle 17 alle 2; sabato dalle 12 alle 2; domenica dalle 12 alle 0.30. Ingresso manifestazione libero.

FrankenBierFest (Foto: www.frankenbierfest.com)

Cosa fare a Roma oggi: sabato 13 aprile 2019

Al Palazzo delle Esposizioni si è appena inaugurata la mostra Il corpo della voce. Carmelo Bene, Cathy Berberian, Demetrio Stratos, dedicata alla voce intesa come pura potenzialità sonora. In mostra più di 120 opere tra foto, video, materiali di repertorio, partiture originali, corrispondenze, documenti esposti per la prima volta al pubblico oltre a exhibit interattivi, aree di ascolto e apparecchiature elettroniche. Il sabato e la domenica, dalle 11 alle 13 e dalle 14.40 alle 18, i visitatori della mostra potranno sperimentare il laboratorio Liberare la voce esercizi di riscaldamento vocale in gruppo con insegnanti di Metodo Linklater a cura di Valentino Villa.
Via Nazionale, 194. Dalle 10 alle 22.30. Biglietti da 10 a 8 euro.

Carmelo Bene, Hommelette for Hamlet, 1988 (Ph. Tommaso Le Pera @Courtesy Press Office)

Alla Casa Museo Alberto Moravia appuntamento con Incursioni cinematografiche: a partire dal Moravia appassionato cinefilo fino ad arrivare al Moravia presidente della giuria a Venezia, nel 1967, per riscoprire la sua figura, i suoi scritti, e i suoi rapporti con Visconti, Pasolini, Buñuel e altri che hanno fatto grande la cinematografia del ’900.
Lungotevere della Vittoria, 1. Dalle ore 10. Biglietto 5 euro.

Jeanne Moreau e Alberto Moravia a Rome (Photo by Keystone-FranceGamma-Rapho via Getty Images)

Al Macro, in programma L’Arte Maivista di Frigidaire passato, presente e futuro, lectio magistralis di Vincenzo Sparagna. Un’avventura editoriale che, con segni, stili, tecniche di comunicazione ed espressione molto diverse tra loro, attraverso commenti paradossali ai disegni, nel 1985 viene battezzata da Andrea Pazienza e Vincenzo Sparagna “Arte Maivista”. Con la presenza di Maila Navarra, artista e coordinatrice grafica della rivista e del sito di Frigidaire.
Via Nizza, 138. Alle ore 16. Ingresso gratuito.

L’Arte Maivista di Frigidaire (Foto frigolandia.eu)

Sul palco della Sala Sinopoli dell’Auditorium Parco della Musica, è la volta di Frankestein, la sinfonia di Mark Grey eseguita dal Parco della Musica Contemporanea Ensemble e diretta da Tonino Battista, un omaggio alla capacità inventiva a più di duecento anni dalla scrittura del capolavoro di Mary Shelley. A seguire, la conferenza Umano Post Umano con il giornalista Mark O’Connell e la direttrice social cognition in human-robot Interaction Unit, IIT, Agnieszka Wykowska.
Viale Pietro de Coubertin, 30. Alle ore 21. Biglietto 15 euro.

Agnieszka Wykowska (Courtesy Press Office)

Cosa fare a Roma oggi: domenica 14 aprile 2019

Le Gallerie Nazionali di Arte Antica si presentano al pubblico con un nuovo allestimento delle 10 sale espositive nell’Ala sud del piano nobile di Palazzo Barberini, restituite tre anni fa dal Ministero della Difesa che le aveva in gestione da più di ottant’anni. Diventano definitivamente parte integrante del nuovo percorso museale con 78 opere esposte secondo un nuovo progetto allestitivo, un nuovo impianto di illuminazione, una nuova grafica, nuovi apparati, pannelli e didascalie. Si potranno vedere le opere che vanno dal Seicento napoletano alla collezione settecentesca, con i ritratti, le vedute, i pittori del Grand Tour e i dipinti della donazione Lemme.
Via delle Quattro Fontane, 13. Dalle 8.30 alle 19. Biglietti da 12 a 2 euro.

Ala Sud di Palazzo Barberini (Ph. Alberto Novelli @Courtesy Press Office)

Il Teatro India ospita il primo spettacolo della rassegna di danza Grandi Pianure, con l’opera di un giovane talento, già riconosciuto a livello internazionale, Marco D’Agostin, premio UBU 2018 come miglior performer under 35, con Avalanche, una riflessione sull’ossessione dell’accumulo, dell’archivio, dell’elenco di cose e fatti che amplifica a dismisura la percezione del corpo come custode della memoria. Per questo secondo anno la kermesse capitolina propone agli spettatori un nuovo incontro con la danza: sguardi su opere e artisti al lavoro su pensieri e pratiche per una ridefinizione della coreografia come chiave di lettura della complessità del presente.
Lungotevere Vittorio Gassman, 1. Alle ore 20. Biglietti da 15 a 10 euro.

Marco D’Agostin, Avalanche (Ph. Alice Brazzit @Courtesy Press Office)