Cosa fare a Roma nel weekend del 15-17 marzo

Festival dedicati ai libri, concerti, spettacoli teatrali, mostre e appuntamenti gourmand: ecco cosa segnare in agenda.

Temperature miti e giornate assolate nel weekend del 15-17 marzo capitolino: cosa fare a Roma? Non c’è che l’imbarazzo della scelta nella consueta ricca programmazione di eventi, con mostre d’arte, spettacoli teatrali, proiezioni cinematografiche, concerti e – immancabili – golosi appuntamenti con il buon mangiare.

Da segnalare una promozione: chi acquista il biglietto della partita Italia – Francia del torneo di Rugby Guinness Sei Nazioni 2019 (che si gioca sabato alle 13.30 allo Stadio Olimpico) potrà scoprire gratuitamente insieme a un accompagnatore le bellezze museali dei Musei Civici di Roma Capitale. Ingresso gratuito ai Musei Capitolini, Centrale Montemartini, Mercati di Traiano – Museo dei Fori Imperiali, Museo dell’Ara Pacis, Museo di Roma, Museo di Roma in Trastevere, Musei di Villa Torlonia, Galleria d’Arte Moderna e Museo Civico di Zoologia.

Del fitto calendario di incontri, eventi, mostre, attività, appuntamenti, ecco la selezione per il fine settimana di venerdì 15, sabato 16 e domenica 17 marzo.

Cosa fare oggi a Roma: venerdì 15 marzo

Alla Galleria Corsini, è visitabile da oggi Robert Mapplethorpe. L’obiettivo sensibile: in mostra quarantacinque opere dell’artista americano in dialogo con le opere conservate nelle quadrerie settecentesche del Palazzo. L’esposizione si concentra su alcuni temi che contraddistinguono l’opera di Robert Mapplethorpe (1946-1989), rivoluzionario e controverso maestro del secondo Novecento: lo studio delle nature morte, dei paesaggi, della statuaria classica e della composizione rinascimentale. La scelta della curatrice, Flaminia Gennari Santori di fare una mostra su Robert Mapplethorpe è ispirata alla pratica collezionistica dell’artista, avido raccoglitore di fotografie storiche, passione che condivideva con il compagno Sam Wagstaff, la cui collezione fotografica – composta in larghissima parte di ritratti, figure e paesaggi – costituisce un fondo straordinario del dipartimento di fotografia del Getty Museum di Los Angeles.
Via della Lungara, 10. Dalle 8.30 alle 19. Biglietti da 12 a 2 euro.

La mostra di Mapplethorpe a Roma nel weekend
Robert Mapplethorpe, Poppy, 1988 (© Robert Mapplethorpe Foundation. Used by permission)

Al Teatro dell’Opera, (in replica domenica 17 alle 16.30) in scena, in un nuovo allestimento, Orfeo ed Euridice di Christoph Willibald Gluck, su libretto di Ranieri de’ Calzabigi, una coproduzione con Théâtre des Champs-Elysées, Château de Versailles Spectacles e Canadian Opera Company. Il capolavoro di Gluck manca sulle scene del Costanzi da cinquant’anni. Le recite l’originale versione di Vienna dell’opera (1762) e saranno dirette da Gianluca Capuano con la regia di Robert Carsen, entrambi per la prima volta al Teatro Costanzi. Nei ruoli principali cantano il controtenore Carlo Vistoli (Orfeo) e i soprani Mariangela Sicilia (Euridice) ed Emoke Baráth (Amore). L’allestimento vede le scene e i costumi di Tobias Hoheisel, le luci di Robert Carsen e Peter Van Praet. Il Coro del Teatro dell’Opera di Roma è diretto dal maestro Roberto Gabbiani.
Piazza Beniamino Gigli, 1. Alle ore 20. Biglietti da 65 a 35 euro.

Al Teatro Torlonia continua la Trilogia Malosti dedicata a tre figure letterarie di fine Ottocento, narrate e descritte dalla penna di Henry James, Camillo Boito e Lev Tolstoj, alle quali dà corpo e voce Irene Ivaldi. Stasera è la volta di Anna Karenina, primo studio in forma di reading: un fitto dialogo tra voce e violoncello compone e intesse la traiettoria della vita di Anna Karenina, bella, giovane, brillante, ma sottoposta alle ferree regole di convivenza della società pietroburghese. L’incontro con il giovane Vronskij è deflagrante per il futuro della donna poiché, per lui, Anna rifiuta l’offerta di divorzio che il marito le offre e rinuncia a vedere il figlio che ama. La prima è preceduta da un incontro con la giornalista e critica teatrale Katia Ippaso.
Via Lazzaro Spallanzani, 1A. Alle ore 20. Biglietti da 12 a 8 euro.

Anna Karenina nel weekend a Roma
Irene Vivaldi (Courtesy Press Office)

Cosa fare oggi a Roma: sabato 16 marzo

A Palazzo Merulana prosegue fino al 30 marzo per il Mese della Fotografia la mostra L’anima di Roma, presentata da Franco Fontana e quelli di Franco Fontana (Alex Mezzenga, Dario Apostoli, Fausto Corsini, Francesca Della Toffola, Franco Sortini, Lisa Bernardini, Massimo De Gennaro, Giuliana Mariniello, Roberto Mirulla, Tea Giobbio), a cura di Riccardo Pieroni. Un’occasione in più per esplorare le visioni poliedriche ed appassionate del maestro Franco Fontana e dei fotografi suoi allievi, attraverso l’esposizione di oltre 70 opere fotografiche rappresentanti l’anima di Roma.
Via Merulana, 121. Dalle 10 alle 20. Biglietti da 10 a 8 euro.

Il mese della fotografia nel weekend a Roma
L’anima di Roma a Palazzo Merulana (Foto Facebook @PalazzoMerulana)

Alla Casa del Cinema, nell’ambito della rassegna L’Utopia di Weimar, le puntate 5-6 e 7-8 di Babylon Berlin, prima stagione, la serie ideata dal grande regista Tom Tykver a partire dai romanzi di Volker Kutscher e ambientata nella breve stagione della democrazia tedesca dal 1919 al 1933 e conclusa dall’ascesa al potere di Adolf Hitler.
Largo Marcello Mastroianni, 1. Alle ore 19. Ingresso gratuito.

Babyon Berlin nel weekend a Roma
Babylon Berlin (Courtesy Press Office)

All’Atlantico, Rancore in concerto con Musica per bambini tour, dopo il doppio sold out in prevendita all’Hiroshima di Torino e il tutto esaurito al Viper di Firenze e all’Estragon di Bologna. Il rapper è appena rientrato dal Festival di Sanremo al fianco di Daniele Silvestri in gara con il brano Argentovivo, di cui Rancore è co-autore. Insieme alle rime, Rancore porta con sé ora nuovi giocattoli sul palco, nuove storie, affiancandosi a strumenti nuovi e colorandosi di nuova luce.
Viale dell’Oceano Atlantico, 271D. Alle ore 22. Biglietti 12 euro + ddp.

Il rapper Rancore nel weekend a Roma
Rancore (Courtesy Press Office)

Al Macro Asilo si tiene l’incontro Donne artiste in Italia/Femm[e] – Arte [eventualmente] femminile a cura di Veronica Montanino e Anna Maria Panzera. Due ricerche a confronto, con un dibattito comune. La prima si articola intorno a un report del 2017, che mappa la presenza delle artiste nei diversi contesti del sistema dell’arte nazionale, a cui fanno da cornice ricerche e interviste ad artiste, collezioniste, critiche, curatrici, realizzate durante un seminario interdisciplinare a NABA, Nuova Accademia di Belle Arti Milano. Il secondo progetto è nato sotto la denominazione e l’intento di una “ricerca sulla specificità (eventuale) dell’arte femminile”, realizzata dal 2016 al 2018 su iniziativa e cura dell’artista Veronica Montanino e della storica dell’arte Anna Maria Panzera, con la collaborazione di Giorgio de Finis.
Via Nizza, 138, Dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 20. Ingresso gratuito.

Cosa fare oggi a Roma: domenica 17 marzo

All’Auditorium Parco della Musica Libri Come, la Festa del Libro e della Lettura che quest’anno compie dieci anni. Il tema scelto per questa edizione è complesso, sempre attuale, politico e poetico: Libertà. Tra i nomi di spicco di questa edizione, i protagonisti del romanzo e del pensiero europeo: dalla Spagna Javier Cercas, Clara Usón, e Manuel Vilas; per la Francia Adelaide Bon, Adeline Dieudonné e Bernard Guetta, per il Regno Unito Anthony Cartwright, Amanda Craig e l’anglocanadese Rachel Cusk, per la Polonia Olga Tokarczuk, per l’Ungheria Agnes Heller, per la Russia Zoja Svetova, per la Germania Uwe Timm, per la Slovenia Slavoj Zizek e infine per l’Olanda Kader Abdolah e Arnon Grunberg. Insieme a loro, due grandi autori della letteratura Usa, Peter Cameron e Andre Dubus III, e infine lo scrittore haitiano naturalizzato canadese Dany Laferriére. Oltre al libro la settimana ha una fitta programmazione di lezioni, Dialoghi filosofici e matematici, incontri e importanti concerti.
Via Pietro de Coubertin, 30. Venerdì dalle 14 alle 21.30; sabato dalle 11 alle 21.30; domenica dalle 11 alle 21. Ingresso libero (alcuni eventi prevedono la prenotazione e il biglietto a 3 euro). 

Libri come nel weekend a Roma
Roma, Auditorium Parco della Musica (©Fondazione Musica per Roma / foto Musacchio-Ianniello-Pasqualini)

Al Teatro Eliseo, Gabriele Lavia chiude la sua personale trilogia pirandelliana con I giganti della montagna, l’ultimo dei miti, testamento artistico di Luigi Pirandello, il punto più alto e la sintesi di tutta la sua poetica’. La nuova produzione della Fondazione Teatro della Toscana, in coproduzione con il Teatro Stabile di Torino e il Teatro Biondo di Palermo, è in scena fino al 31 marzo. Le scene sono di  Alessandro Camera, mentre i costumi su devono a Andrea Viotti.
Via Nazionale, 183. Alle ore 17. Biglietti da 35 a 15 euro.

Gabriele Lavia nel weekend a Roma
I giganti della montagna (Foto di Tommaso Le Pera @Courtesy Press Office)

Eataly Roma dedica 4 giorni di festa ai bignè di San Giuseppe, ospitando rinomate pasticcerie della Capitale che proporranno ricette dei dolci laziali, campani e siciliani. L’appuntamento è in Piazza al piano terra, non solo per assaggiare i più buoni delle diverse tradizioni, ma per lo show cooking gratuito a cura della pasticceria romana Casa Manfredi, per scoprire tutti i segreti per fare un bignè di San Giuseppe perfetto.
Piazzale XII Ottobre, 1492. Alle 16. Ingresso gratuito.

Bignè di San Giuseppe nel weekend a Roma
La Festa del bignè (Courtesy Press Office)

Credits foto:

  • Robert Mapplethorpe | Getty Images