Dieta dissociata per dimagrire

La dieta dissociata fa perdere peso e si basa sul principio che carboidrati e proteine non vanno mai mangiati nello stesso pasto. Ecco un esempio

Fitness

La dieta dissociata è un buon metodo per dimagrire e si basa sul principio di non associazione di quegli alimenti che richiedono processi digestivi differenti, a causa dei quali la digestione viene rallentata. Esistono degli alimenti che possono essere abbinati tra di loro, anche se chiaramente il piatto unico è da favorire per agevolare la digestione.

Non è consigliabile ad esempio associare alimenti ricchi di proteine con altri ricchi di carboidrati, quindi ad esempio evitiamo di mangiare insieme latte, carne, uova, formaggi, pesce o legumi con pasta, dolci, gelati, banane, pane e altri alimenti che forniscono carboidrati al nostro corpo.

La dieta infatti prevede che si consumino in modo dissociato le proteine e i carboidrati: le proteine devono essere consumate una volta al giorno e non devono superare il 20% dell’alimentazione quotidiana, mentre le verdure crude è meglio non assumerle a cena perché necessitano di molto tempo per essere digerite.

Dunque, per svolgere questa dieta al meglio dividiamo i cibi in tre categorie: carboidrati, proteine e cibi neutri (verdure, oli e spezie). Non associamo mai nello stesso pasto i cibi dei primi due gruppi, mentre i cibi neutri possono essere consumati liberamente.

Ecco di seguito un esempio settimanale di dieta dissociata, e non dimentichiamo mai di bere molta acqua ogni giorno, almeno un litro e mezzo o due litri, meglio se lontano dai pasti.

Lunedì
Colazione: 1 bicchiere di latte scremato con fiocchi di cereali
Spuntino: 1 spremuta di pompelmo
Pranzo: 80 g di pasta pomodoro e basilico, 150 g di carote crude condite con 1 cucchiaino di olio e succo di limone
Merenda: 1 pera
Cena: 150 g di polpo lesso e verdure cotte.

Martedì
Colazione: 1 yogurt magro, 1 caffè d’orzo
Spuntino: 1 spremuta di agrumi
Pranzo: 150 g di dentice al cartoccio, insalata verde condita con 1 cucchiaino di olio e succo di limone
Merenda: 1 kiwi
Cena: minestrone di verdure e legumi, insalata verde mista.

Mercoledì
Colazione: 1 bicchiere di latte scremato con cereali assortiti
Spuntino: 1 pesca
Pranzo: 80 g di riso con zucchine, melanzane alla griglia
Merenda: 1 banana
Cena: 50 g di prosciutto, insalata di pomodori e carote.

Giovedì
Colazione: 1 yogurt magro
Spuntino: 2 albicocche
Pranzo: 80 g di pasta con pomodoro, verdure crude in pinzimonio
Merenda: 1 centrifugato di carote
Cena: 80 g di tonno in scatola al naturale, insalata verde.

Venerdì
Colazione: 1 bicchiere di latte scremato con fiocchi di cereali
Spuntino: 1 spremuta di agrumi
Pranzo: 150 g di petto di pollo ai ferri, pomodori in insalata
Merenda: 1 pesca
Cena: crema di carciofi e patate, insalata mista.

Sabato
Colazione: 1 Yogurt magro
Spuntino: 1 mela
Pranzo: 80 g di risotto ai funghi, insalata verde
Merenda: 1 spremuta di agrumi
Cena: 150 g di scaloppine al limone, insalata di indivia e ravanelli.

Domenica
Colazione: 1 bicchiere di latte con fiocchi di cereali
Spuntino: 2 fette di ananas
Pranzo: 80 g di coniglio alle olive, melanzane grigliate
Merenda: 1 succo di frutta
Cena: 50 g di riso e carote, insalata verde.