Tra i regimi alimentari più in voga, la dieta proteica è uno di quelli che si presta maggiormente ai bisogni di chi vuole perdere peso: ma cosa mangiare, a chi è adatta e quali sono le controindicazioni?

Partiamo subito dalle avvertenze: come dice il nome, la dieta proteica non è un’alimentazione equilibrata, ma sbilanciata verso le proteine, che predilige rispetto ad altri gruppi di nutrienti come i carboidrati. Spesso scelta da chi fa palestra, per la capacità delle proteine di “costruire” i muscoli, questa dieta si discosta molto dai regimi alimentari sani ed equilibrati consigliati da medici e nutrizionisti per chi vuole mantenersi in forma o per chi deve perdere i chili di troppo.

Se, infatti, da un lato, le proteine sono fondamentali per il corpo, possono diminuire la fame, aumentare la sensazione di pienezza, velocizzare il metabolismo e proteggere i muscoli dal calo della massa, dall’altro una dieta solo proteica prolungata può provocare danni ai reni, calcoli renali in chi è predisposto, peggioramento delle malattie al fegato.

Il consiglio della redazione, quindi, è quello di rivolgersi a uno specialista per creare una dieta personalizzata, e in generale di prediligere alimentazioni equilibrate come la dieta mediterranea. A puro scopo informativo, ecco come funziona la dieta proteica.

Cosa mangiare: i consigli

  • Si può considerare un dieta proteica quella in cui si privilegiano appunto le proteine,  con l’assunzione di 1,2-1,6 grammi per chilogrammo di peso corporeo.
  • Tenere un diario alimentare utilizzando un’app o un sito web che fornisca i valori proteici degli alimenti può essere molto utile per impostare i propri obiettivi di calorie e macronutrienti.
  • Mangiate circa 25-30 grammi di proteine ​​a pasto.
  • Includere nella dieta sia proteine ​​animali che vegetali.
  • Scegliete fonti di proteine ​​di alta qualità: carni fresche, uova, latticini magri e legumi, evitando carni grasse, salumi, formaggi stagionati.
  • Consumare pasti ben bilanciati: aggiungete alle proteine verdure, frutta e altri alimenti vegetali ad ogni pasto, con pane o pasta integrali.

Dieta proteica: menu d’esempio

Colazione: una omelette su una fetta di pane integrale tostato e una pera; in alternativa una tazza di fiocchi d’avena con una tazza di yogurt greco e una manciata di noci pecan tritate; o ancora un toast con fette di avocado e un bicchiere di latte.

Spuntini di metà mattina o metà pomeriggio: uno yogurt o un frutto o una manciata di frutta secca.

Pranzo: insalata di avocado, formaggio fresco e arancia con 2 fette di pane integrale tostato; o filetto di salmone con verdure grigliate e una fetta di pane integrale tostato; o ancora spaghetti integrali con sugo di polpette di pollo.

Cena: riso integrale con chili di carne; salmone o pollo grigliato con verdure e una fetta di pane intergale tostato; o ancora tortillas di mais con gamberetti, cipolle grigliate e peperoni, guacamole e 1 tazza di fagioli neri.