Emma Watson ingabbiata dentro Harry Potter

Emma Watson ha voglia di cambiamenti: dopo aver interpretato per dieci anni Hermione in Harry Potter, adesso vuole un'autentica sfida.

Emma Watson vuole scrollarsi di dosso l’etichetta di Hermione Granger, la maghetta protagonista delle avventure di “Harry Potter“, e interpretare nuovi ruoli che le permettano di crescere a livello professionale.

La giovanissima attrice desidera un’autentica sfida, poiché mettersi nei panni di Hermione non è stato per lei difficoltoso: il personaggio che interpretava era piuttosto simile a lei, a livello caratteriale, dunque vuole letteralmente scoprire cosa significa fare l’attrice e, al contempo, andare avanti con l’università.

Per Emma non è stato facile studiare e lavorare contemporaneamente negli scorsi dieci anni, anzi frequentare la Brown e dare gli esami a ogni sessione ha complicato la vita a Warner Bros., secondo quanto ha spiegato la 21enne britannica nel corso di una recente intervista a Vogue. I suoi studi hanno più volte coinciso con la lavorazione di uno dei capitoli di “Harry Potter”, ma adesso che la saga nata dalla penna di J.K. Rowling è praticamente conclusa, Emma potrà dedicarsi di nuovo alla sua istruzione e frequentare l’Università di Oxford nel prossimo anno accademico.

Ad ogni modo, la Watson è fortemente intenzionata a intraprendere nuovi ruoli che le permettano di chiudere definitivamente con “Harry Potter”, e sarà curioso vedere se con i prossimi progetti, l’attrice confermerà il talento dimostrato nei panni della maghetta Hermione Granger e saprà affermarsi come una delle attrici più giovani e promettenti a livello globale.

Intanto, la si potrà vedere di nuovo nelle sale a metà luglio con “Harry Potter e i Doni della Morte: Parte II“, capitolo finale che chiuderà per sempre la famosissima saga.