Fabrizio Corona denunciato, non rispetta i limiti d’orario

Fabrizio Corona non rispetta le prescrizioni della sorveglianza speciale e la Questura di Udine lo denuncerà.

Fabrizio Corona non rispetta l’ordine di dimora imposto con la sua ultima condanna. Già l’interessato aveva protestato nei giorni scorsi, affermando di essere stato trattato come un mafioso e inoltre di non poter fruire di un diritto inalienabile come una birra con gli amici. Evidentemente Corona sottovaluta il valore della legge e trova ingiusta la sua condanna.

Eppure quanti, a fronte di una sentenza che ritenevano ingiusta, hanno comunque rispettato le prescrizioni di legge? Per Fabrizio Corona invece così non è stato e ha violato addirittura il permesso concesso dal Tribunale di Milano per poter partecipare a una serata di lavoro a Lignano Sabbiadoro.

Secondo la pena che Fabrizio Corona deve scontare, ha l’obbligo di firma, l’obbligo di soggiorno in casa tra le 21 e le 7 del mattino e quello di frequentare solo persone incensurate. Tuttavia gli era stato concesso di prendere parte a uno show presso il Life Café di Lignano: la proroga consisteva nel rientro in albergo all’una di notte.

Tuttavia, la telefonata all’autorità preposta dall’albergo Villa Doimo, dove Corona alloggiava, è arrivata solo alle due di notte, benché il gestore del locale in cui lo show si teneva abbia affermato che Corona lo abbia lasciato a mezzanotte e mezza. Corona sarà denunciato alla Procura dalla Questura di Udine per violazione delle prescrizioni della sorveglianza speciale.

Fonte: Il Messaggero.