Festa del Cinema di Roma 2018: premio alla carriera a Martin Scorsese

A consegnare il riconoscimento al cineasta statunitense Paolo Taviani.

Spettacolo

Dopo David Lynch, premiato lo scorso anno, la Festa del Cinema di Roma assegna a un altro cineasta statunitense il premio alla carriera: Martin Scorsese riceverà il riconoscimento dalle mani del regista italiano Paolo Taviani in occasione della tredicesima edizione della rassegna cinematografica capitolina, in programma dal 18 al 28 ottobre 2018. Lo ha annunciato il direttore artistico Antonio Monda, in accordo con Laura Delli Colli, alla guida della Fondazione Cinema per Roma.

È un onore unico consegnare il premio alla Carriera a un gigante del cinema. Sono entusiasta e commosso di poter celebrare Scorsese, non solo come grandissimo regista ma anche per il suo ruolo straordinario e impagabile nella riscoperta del grande cinema classico e, in particolare, del cinema italiano”, ha detto Monda.

Martin Scorsese, autore di straordinaria serie di capolavori da Mean Streets e Taxi Driver a Toro Scatenato, da Quei bravi ragazzi a Casinò, da Gangs of New York a The Wolf of Wall Street e Silence, pur avendo ottenuto ben 8 nomination agli oscar come miglior regista, ha vinto una sola volta, per The Departed – Il bene e il male.

Il regista sarà presto impegnato in Italia per girare una serie tv dedicata all’antica Roma: lavorerà con lo sceneggiatore inglese Michael Hirst (autore di Vikings e I Tudors). The Caesars è il titolo dello sceneggiato che, a partire da Giulio Cesare, racconterà la vita di quelli che sono diventati gli uomini più potenti dell’antica Roma.