Giorgio Armani Privé Haute Couture Autunno-Inverno 2019/2020

Al Petit Palais di Parigi va in scena la moda monumentale di Re Giorgio, tra dettagli pregiati e lavorazioni preziose.

Moda

Le Petit Palais di Parigi, che ospita il Musée des Beaux Arts, è stata la suggestiva location della collezione Haute Couture Autunno-Inverno 2019/2020 di Giorgio Armani Privé .

Dopo Dior e Chanel, è la volta di Re Giorgio per mandare in passerella la sua ennesima prova: stile monumentale, proprio come il palazzo di inizio secolo scorso che lo accoglie.

E non bada a spese lo stilista italiano, in nessuno degli 82 look finemente decorati, dove l’artigianalità è chiave ed essenza stessa della collezione.

Giorgio Armani Privé Haute Couture Fall/Winter 2019 2020 (Photo by Pascal Le Segretain/Getty Images)

Ad animare la sfilata, a detta dello stesso stilista, è una riflessione sui valori essenziali della couture. Ovvero la forma e l’eleganza che danno vita a un dialogo tra passato, presente e futuro. Quale sia il concetto di alta moda oggi sembra essere infatti la domanda che Armani pone al suo pubblico.

Ho voluto rileggere un periodo fondamentale del mio lavoro tra la fine degli anni Ottanta e gli inizi dei Novanta quando mi affascinò il concetto di folk urbano. L’ho rivisto oggi perché abbia la freschezza scattante dell’attualità e la ricchezza che solo l’Alta Moda può conferire“, ha raccontato a latere del fashion show.

È la giacca la grande protagonista del daywear, nelle infinite variazioni che solo il gran maestro del blazer riesce a fare: spalle geometriche, tuxedo, declinazioni di raso si susseguono in un tourbillon di materiali e forge, in delicati colori pastello a cui fa da contrappunto il nero più elegante.

Giorgio Armani Privé Haute Couture Fall/Winter 2019 2020 (Photo by Pascal Le Segretain/Getty Images)

I pantaloni di shantung si alternano a gonne di crinoline che danzano illuminate da piccoli punti di luce per raccontare il sogno dell’alta moda oggi.

Giorgio Armani Privé Haute Couture Fall/Winter 2019 2020 (Photo by Pascal Le Segretain/Getty Images)

Per la sera l’abito si scopre sartoriale, con proposte incantate fatte di dettagli pregiati e lavorazioni preziose: ricami di perline, pois luccicanti di cristalli, large maglie e tulle sovrapposto.

Giorgio Armani Privé Haute Couture Fall/Winter 2019 2020 (Photo by Pascal Le Segretain/Getty Images)

Le silhouette si fanno quasi incorporee, incedono leggere con i loro piccoli copricapo al servizio come sono di abiti che volano sulla passerella, all’insegna di quella esclusività e di quel lusso mai gridato che continuano a rappresentare la cifra ultima di Giorgio Armani Privé.