Givenchy collezione Primavera-Estate 2020

Clare Waight Keller ha presentato la nuova proposta prêt-à-porter con la sfilata alla Garde Républicaine durante la Paris Fashion Week.

Moda

Givenchy Primavera-Estate 2020 torna al 1993: Clare Waight Keller ha presentato la nuova collezione, intitolata NY Paris 1993,  con una sfilata di moda alla Garde Républicaine durante la Paris Fashion Week: un viaggio dalla Ville Lumière alla Grande Mela che la stilista britannica fece proprio quell’anno, per lavorare da Calvin Klein.

Un ritorno nel passato recente scaturito dalla lettura del libro di Allison Yarrow 90s Bitch: Media, Culture, and the Failed Promise of Gender Equality, in cui l’autrice sostiene che la diffamazione di donne come Hillary Clinton, Anita Hill, Marcia Clark ha gettato le basi per un presidente degli Stati Uniti predatore sessuale e per le attuali minacce alla libertà riproduttiva della donna.

Da qui la riflessione sui ricordi più belli della moda di quegli anni, dai reggiseni portati a vista agli abiti fluidi interpretati in un’ottica di “femminilità liberata“, come la indica la stessa Keller, rendendo più corazzati i classici Nineties e alternando caftani fluttuanti, dress floreali e gown di cristalli.

Givenchy Primavera-Estate 2020 (Fonte: Instagram @givenchyofficial)

In passerella, jeans larghi indossati con mules dalla punta squadrata e dal tacco alto, gonne jeans délavé al ginocchio e stivali al polpaccio; le modelle in passerella vestono micro top e gonne pelle, bermuda e blazer dal taglio sartoriale.

Givenchy Primavera-Estate 2020 (Fonte: Instagram @givenchyofficial)

La sua donna non dimentica di indossare qualcosa di rosa, un tono di colore caro alla maison, come quello di un abito sartoriale con scollo a V e drappeggiato.

Ad applaudire in front row, confortata dal pretzel consegnato all’entrata dai camerieri in livrea, Noomi Rapace, l’attrice di The Alien: Covenant, in corsetto di pizzo nero trasparente con spalle scoperte e pantaloni neri.

C’è una bellezza nella dicotomia: dissonanza e armonia nascono dove la patina del tempo incontra la fugace promessa della primavera. In questo si intrecciano, producendo una dura energia urbana, i fiori di Parigi e lo spirito grezzo del denim di New York“, si legge nella nota della collezione. I ricordi estivi? Invocano un eterno femminino libero e leggero insieme.

Noomi Rapace alla sfilata GIvenchy (Fonte: Instagram @givenchyofficial)