Harry Potter e i Doni della Morte spopola nel weekend

Pubblicato il 29 novembre 2010

Durante uno dei weekend americani più importanti dell’anno, la celebrazione del giorno del Ringraziamento, la prima parte di “Harry Potter e i Doni della Morte” ha conquistato il box office statunitense con un incasso di 50.3 milioni di dollari: in soli dieci giorni la pellicola ha registrato il miglior risultato della saga per un totale complessivo di 220 milioni.

In seconda posizione, invece, troviamo i lunghi capelli di Rapunzel con 49.1 milioni di dollari: un ottimo debutto per la festività del Thanksgiving secondo solo a “Toy Story 2” che undici anni fa totalizzò la cifra record di 57 milioni. Le prime stime di casa Disney, inoltre, indicano che il 61% degli spettatori del film era formato da donne, mentre il 57% del pubblico aveva un età inferiore ai 25 anni.

Per la terza settimana consecutiva, invece, Megamind continua a riscuotere un buon successo di pubblico con 12.85 milioni di dollari, mentre nei suoi primi cinque giorni di programmazione “Burlesque“, con protagoniste Cher e Christina Aguilera, ha racimolato la modesta cifra di 17.1 milioni.

Partenza fiacca anche per la nuova commedia sentimentale “Amore e altre droghe” con Jake Gyllenhaal e Anne Hathaway: la pellicola, infatti, nonostante il forte interesse mediatico ha debuttato solo in sesta posizione con 9 milioni di dollari, seguito dall’action movie “Faster” con 8.7 milioni.

Visualizza questo contenuto su
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Harry Potter