Il mistero della casa del tempo, il film con Cate Blanchett e Jack Black

Magie, misteri, streghe, stregoni e orologi: alla Festa del Cinema di Roma è il giorno della favola horror diretta da Eli Roth.

Storia

  • Festa del Cinema di Roma 2019
  • Film consigliati

Il Mistero della casa del tempo (The house with a click in its wall), con Cate Blanchett e Jack Black, è stato tra i film protagonisti della seconda giornata della Festa del Cinema di Roma 2018: atmosfere alla Harry Potter e puro divertimento sulla scia dei Goonies e dei Gremlins nella più classica delle tradizioni Amblin Entertainment, la compagnia cinematografica e televisiva fondata nel 1981 da Steven Spielberg, Frank Marshall e Kathleen Kennedy.

Tratto dal primo dei dodici romanzi della serie omonima scritta negli anni Settanta da John Bellairs (ed edito in Italia da DeA Planeta), autore americano specializzato in mystery e gotico per ragazzi, il lungometraggio diretto dal maestro dell’horror Eli Roth (a cui si devono Cabin Fever, Hostel e Il Giustiziere della notte) è un film per famiglie con protagonista un ragazzino di 10 anni, Lewis Barnavelt (Owen Vaccaro) che, rimasto orfano, si trasferisce a vivere nella sinistra casa dell’eccentrico zio Jonathan (Jack Black): una casa piena di magie, misteri, streghe e stregoni e orologi, che rivelerà  la sua vera natura solo quando Lewis scoprirà che suo zio e la sua migliore amica Mrs Florence Zimmerman (Cate Blanchett) sono dei potenti maghi. I due lo coinvolgeranno in una missione segreta: scoprire l’origine e il significato del ticchettio di un orologio nascosto da qualche parte nei muri di casa dal terribile Isaac Izard (Kyle MacLachlan) e sua moglie Selena (Renée Elise Goldsberry).

Mi è piaciuta molto la sceneggiatura, perché il messaggio per i ragazzi è molto positivo. La magia è cambiare il piombo in oro, poter modificare le cose. Non vuole fare sermoni, ma trasmette il messaggio che non devi farti sopraffare dalle etichette che ti mettono addosso: puoi e devi reagire“, ha spiegato Cate Blanchett in conferenza stampa.

Cate Blanchett ne Il Mistero della casa del tempo (Courtesy Press Office)

È un vero film horror per i più piccoli e per tutta la famiglia: il pubblico avrà spavento, brividi e risate, che gli faranno dire che ne vogliono ancora. Una casa stregata, uno psicopatico con un’ascia che sfascia i muri, un ragazzino in giro con una torcia e degli automi spaventosi. Non volevo che finisse mai”, ha raccontato Eli Roth al termine della realizzazione del film.

E davvero ci si diverte in questi 105 minuti (forse a tratti tirati un po’ troppo per le lunghe) di incantesimi e di strani personaggi (da segnalare tra l’altro che molti degli automi utilizzati vengono dalla collezione privata da Steven Spielberg): una favola condita di paura che non potrà che appassionare i più giovani. Non solo loro però, perché molti dei genitori potranno ritrovare alcune atmosfere dei film mitici con cui sono cresciuti, un po’ meno magici solo – forse – per la nostalgia canaglia cha attanaglia col trascorrere del tempo. Perché il cast è perfetto (poteva non esserlo con un poker d’assi come Black, Blanchett, MacLachlan e il giovanissimo e talentuoso Vaccaro?), la regia impeccabile e alcuni dettagli memorabili, come il viola imperante nella casa e nel look di Mrs Zimmerman e l’abbigliamento retrò, fatto di kimono e fez, dello zio Jonathan. Magari i Goonies non sono tornati, ma il divertimento è assicurato.

Cate Blanchett, Owen Vaccaro e Jack Black ne Il Mistero della casa del tempo (Courtesy Press Office)

Uscita e trailer

Il mistero della casa del tempo, presentato in anteprima alla 13esima edizione della Festa del Cinema di Roma, esce al cinema in Italia il 31 ottobre, distribuito da 01 Distribution e Rai Cinema.

Visualizza questo contenuto su

Credits foto:

  • Il mistero della casa del tempo | Ufficio Stampa