Internazionali d’Italia: bene le azzurre

Bene le azzurre agli Internazionali d'Italia, tutte vittoriose tranne Roberta Vinci, costretta ritirarsi durante il derby con Sara Errani

Fitness

Si aprono nel migliore dei modi gli Internazionali d’Italia in corso di svolgimento al Foro Italico di Roma.

Il torneo, che da quest’anno è ritornato alla formula “combined event” facendo svolgere contemporaneamente le partite degli uomini e quelle donne, era molto atteso per capire le condizioni del tennis azzurro, soprattutto di quello femminile, chiamato a confermare i livelli che lo hanno contraddistinto in questi ultimi tempi.

Sotto il caldo sole romano di questi giorni i tifosi hanno potuto assistere alle vittorie di quasi tutte le tenniste italiane scese in campo, a partire dalla numero una Francesca Schiavone, che ha impiegato poco più di un’ora per superare l’americana Christina McHale, battuta in due set per 6-3 6-1.

Sulla terra rossa degli Internazionali è partita bene anche Alberta Brianti, vittoriosa, non senza faticare, sulla cinese Jie Zheng, superata con un 6-4 7-5. A passare il turno sono state anche Romina Oprandi con un 7-5, 3-6 6-1 sull’estone Kanepi e Sara Errani, che ha eliminato in un derby italiano Roberta Vinci, costretta al ritiro sul punteggio di 6-2 1-0. Senza sorprese il resto del tabellone femminile, con tutte le teste di serie qualificate.

In ambito maschile, infine, degna di nota è la prestazione di Paolo Lorenzi, capace di superare il 22 del seeding Thomaz Bellucci per 7-6 6-3, mentre non ce l’hanno fatta a superare il turno gli altri italiani impegnati, con il giustiziere di Andy Roddick, Flavio Cipolla, che ha dovuto cedere a Ivan Ljubicic in due set per 6-3 6-2, esattamente come Simone Bolelli, eliminato da Nicolas Almagro in appena 75 minuti di partita, chiusa sul 6-0 7-5. Fuori anche Fabio Fognini, battuto dallo svizzero Wawrinka per 6-7 6-2 6-4.