Kate Moss: il crollo dopo i 40 anni

Kate Moss alla London Fashion Week appare gonfia e appesantita: dopo i 40 anni dovrebbe, forse, iniziare a rinunciare ad eccessi, alcol e fumo.

Aggiornato il 23 settembre 2015

La sfilata di Burberry Prorsum a Londra ha attirato, come sempre, un grande numero di vip: tra Cara Delevingne e Anna Wintour, tra Sienna Miller e Benedict Cumberbatch, a catalizzare l’attenzione è stata però Kate Moss. Il motivo? La super top model è apparsa visibilmente gonfia, con una pelle poco tonica, un volto appesantito e anche un po’ appassito.

Senz’altro non gioca a suo favore nel paragone la vicinanza, sui red carpet per la London Fashion Week, di colleghe giovani e nel fiore degli anni come la musa di Karl Lagerfeld, Cara Delevingne. Il tempo, poi, non si lascia ingannare purtroppo da fama e bellezza e reclama i suoi anni: Kate Moss, che di anni ne ha compiuti 41 lo scorso 16 gennaio, si appresta inevitabilmente a diventare una signora, nonostante mantenga lo stile rock che la contraddistingue e che ancora può permettersi di portare (non si sa per quanto).

Guai per Kate Moss: la polizia la scorta fuori dall'aereo

La verità è che nessuno può attraversare vent’anni di vizi tra droga, alcol, fumo e una vita sempre al limite, senza pagarne le conseguenze. Kate Moss subisce, infatti, alti e bassi e non sembra apparentemente avere nessun controllo sul proprio fisico, proprio come è tipico di un carattere libero e ribelle come il suo.

Kate Moss da Burberry, le foto

A fine agosto l’abbiamo vista sulle riviste di gossip ritratta in foto con sigaretta e bottiglia di birra in mano durante una vacanza nel sud della Francia con gli amici e la figlia dodicenne Lila Grace: spensierata e anche abbastanza in forma, sembrava molto felice e lontana dai pettegolezzi sull’attuale stato del suo matrimonio con Jamie Hince.

Kate Moss in lacrime per la fine del matrimonio?

Alla sfilata Burberry, però, solo un mese dopo, Kate Moss sembra davvero un’altra, tanto il suo viso appare gonfio e sformato. La top model ha abituato il pubblico ai suoi cambiamenti camaleontici, come quello in meglio avvenuto dopo la riabilitazione in clinica nel 1998, o quello in peggio nel 2005, quando il fidanzato, la rockstar tossicodipendente Pete Doherty, l’ha trascina con sé in un abisso da cui è uscita solo un paio di anni dopo.

La speranza è che anche stavolta si tratti solo di una fase: alcol e sigarette sono comunque una dannazione per la salute, la linea e la pelle, e a 40 anni sarebbe arrivato il momento, per Kate Moss e per chi come lei crede di possedere l’eterna giovinezza, di capirlo.

Articolo originale pubblicato il 22 settembre 2015

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Vip