Kevin Smith passa dalle commedie all’horror con “Red State”

Dopo aver superato le perplessità iniziali da parte della casa di produzione, Kevin Smith, il regista divenuto famoso per il suo esilarante e irriverente “Clerks“, ha finalmente avuto il via libero per girare “Red State“.

La storia del film racconterà del predicatore Fred Phelps, fondatore della Chiesa Battista di Westboro, personaggio realmente esistito e divenuto famoso per le sue prediche omofobiche. A differenza del passato, Kevin Smith, in questa sua nuova pellicola, abbandonerà il genere che lo ha reso famoso passando dalla commedia grottesca a un film horror.

Il progetto del nuovo film era in cantiere da ben tre anni, la prima sceneggiatura risale infatti al 2007, l’inizio delle riprese è invece fissato per il mese di luglio.

Ad annunciare l’accordo con la produzione è stato lo stesso regista che, in tutta fretta, ha pubblicato la notizia su Twitter; la realizzazione del progetto è dovuta principalmente alla ferma volontà da parte Kevin Smith, il quale crede fortemente nel progetto.

Il regista ha anche annunciato che il suo “Red State“, non sarà affollato da mostri e scene splatter, tentando di evitare i soliti cliché dei film di genere.