La dea fortuna: perché non ci ha convinto

È in sala dal 19 dicembre il nuovo film di Ferzan Ozpetek con Edoardo Leo, Stefano Accorsi e Jasmine Trinca.

Aggiornato il 18 dicembre 2019

Anche il 2019 propone l’immancabile film di Natale firmato Ferzan Ozpetek: è al cinema dal 19 dicembre, La dea fortuna, distribuito da Warner Bros Italia.

Lasciate le atmosfere cupe e barocche di Napoli velata e l’assolata Puglia di Mine vaganti, il regista turco torna a Roma per raccontare Alessandro e Arturo e la loro coppia in crisi dopo una relazione lunga 15 anni. La passione si è ormai trasformata in affetto quando l’arrivo di Annamaria e dei suoi due figli darà una scossa imprevista al loro ménage.

La dea fortuna (Courtesy Press Office @Romolo Eucalitto)

La dea fortuna, il cast

A vestire i panni di Arturo e Alessandro, Stefano Accorsi ed Edoardo Leo; accanto a loro Jasmine Trinca, nel ruolo di Annamaria.

Nel cast tecnico compaiono il costumista di sempre Alessandro Lai, la scenografa Giulia Busnengo, il direttore della fotografia Gian Filippo Corticelli e il montaggio di Pietro Morana. La sceneggiatura è di Gianni Romoli e Silvia Ranfagni, oltre Ozpetek, a cui si deve anche il soggetto, ispirato a una storia vera.

Il regista ha infatti spiegato come sia stata la moglie di suo fratello, gravemente malato, a chiedergli di occuparsi dei suoi due figli in caso fosse successo qualcosa anche a lei: “Questa richiesta mi ha spalancato un mondo di angoscia, di paure, di dubbi sulle mie capacità, mi ha aperto le porte su un mondo emotivo che non conoscevo e a cui non sapevo come avrei reagito. Questo film è stato un modo per esplorare quei dubbi e quelle emozioni“.

La dea fortuna (Courtesy Press Office @Romolo Eucalitto)

La recensione del film

Ecco la recensione del film in cui spieghiamo tutti i motivi per cui La dea fortuna non ci ha convinto del tutto.

  • Come in molti film in lingua italiana, è la recitazione dei protagonisti a non riuscire mai a ottenere la promozione a pieni voti: in questo caso sono Leo e Accorsi a risultare poco coinvolgenti e vittime di una interpretazione spesso sopra le righe.
  • Belle le location, tra Roma e la Sicilia. Da segnalare la splendida Villa Valguarnera di Bagheria, in provincia di Palermo, scelta anche dallo scenografo Tonino Zera per lo spot del profumo Dolce Rosa Excelsa di Dolce & Gabbana, diretto da Giuseppe Tornatore.
  • La sceneggiatura paga non poche ingenuità che appesantiscono i 118 minuti di proiezione. Il mondo raccontato dal regista turco appare sempre poco calato nella realtà, un mondo ovattato in cui – se è pur vero che gli idraulici guadagnano più dei laureati in lingue straniere – l’eco dell’attualità non arriva mai.
  • In breve, Ozpetek chiede allo spettatore di credere che la realtà sia un posto dove in una città come Roma vicini si invitano da un terrazzo all’altro e omofobia e razzismo siano relegati nelle parole della sola madre cattiva rinchiusa nella tenuta alle porte di Palermo.
La dea fortuna (Courtesy Press Office @Romolo Eucalitto)

La colonna sonora de La dea fortuna

Ferzan Ozpetek si è affidato ancora una volta al compositore Pasquale Catalano per la colonna sonora del film, che contiene 9 tracce originali e 5 brani di repertorio.

Tra questi ultimi compare Luna Diamante, estratto dal nuovo album di inediti MinaFossati, uscito il 22 novembre e scritto da Ivano Fossati e cantato a due voci con Mina. Ozpetek ha firmato il videoclip della canzone (uscito il 14 dicembre) con un originale montaggio, opera di Pietro Morana, di alcune scene del film rielaborate con l’inserimento delle grafiche del disco, curate da Mauro Balletti.

Include, inoltre, Che vita meravigliosa di Diodato, Aldatildik, della cantautrice turca Sezen Aksu, Veinte Años, composta dalla cantautrice e chitarrista Maria Teresa Vera e interpretata da Isaac e Nora, e Chihuahua, sempre di Mina.

Ferzan Ozpetek (Courtesy Press Office @Romolo Eucalitto)
Seguici anche su Google News!

Articolo originale pubblicato il 17 dicembre 2019

Storia

  • Film consigliati
  • Film di Natale

Credits foto:

  • La dea fortuna | Ufficio stampa