La dieta dimagrante del lunedì

La dieta del lunedì permette di dimagrire 4 o 5 Kg in due mesi ed è adatta praticamente a tutti. Depura il corpo e non è difficile da seguire: eccone un esempio.

Fitness

La dieta del lunedì è piuttosto comune e fa iniziare la settimana nel migliore dei modi, per chi vuole intraprenderla. È infatti previsto ogni volta un giorno depurativo in cui si devono drasticamente ridurre le calorie, mentre nei giorni seguenti si segue un’alimentazione controllata ma non drastica.

Per quanto riguarda le kcal, se ne introducono sole 600 ogni lunedì, mentre è un regime alimentare normocalorico negli altri giorni della settimana. Se seguita per la durata di due mesi, permette di perdere quattro o cinque Kg e consente al corpo di depurarsi con un programma alimentare sano e adatto praticamente a tutti.

I menù della domenica sono liberi, e si procede così per due mesi. Lo scopo principale di questa dieta è sì quello di depurare l’organismo, ma anche quello di perdere peso in maniera equilibrata, imparando ad alimentarsi in maniera corretta. Dunque per tale motivo è normale che la domenica si possano concedere degli strappi alla regola, l’importante è seguire il resto dei consigli alimentari per tutta la settimana e ogni lunedì invece seguire il menù consigliato.

La perdita del peso è graduale: nei primi giorni si perdono Kg più velocemente, mentre dopo se ne perdono più lentamente, e alla fine dei due mesi previsti non solo ci si vedrà dimagriti ma avremo anche eliminato tutte le tossine. Come tutte le diete depurative, soprattutto nella fase iniziale anche questa potrebbe determinare in alcune persone dei sintomi di vario genere come mal di testa, manifestazioni cutanee, dolori muscolari.

I condimenti consentiti nella giornata consistono in un cucchiaio (pari a 10 ml) di olio di oliva; per insaporire i piatti si possono utilizzare spezie e aromi secondo il gusto personale. Bisogna ricordarsi di bere molta acqua, almeno due litri al giorno, e cucinare i cibi alla piastra o ai ferri, al forno, al vapore, al cartoccio o in pentole dove è possibile cuocere senza utilizzare condimenti grassi.

Di seguito un esempio della dieta del lunedì, con il menù consigliato per ogni lunedì delle otto settimane.

Primo lunedì
Colazione: tè; 2 vasetti di yogurt magro naturale
Spuntino: un bicchiere di spremuta di pompelmo non zuccherata
Pranzo: 150 g di insalata di verdure miste a scelta crude con 120 g di patate lesse
Merenda: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele
Cena: 200 g di frutta fresca di stagione
Dopo cena: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele.

Secondo lunedì
Colazione: un vasetto di yogurt magro naturale frullato con una mela senza aggiunta di zucchero
Spuntino: un bicchiere di succo centrifugato di verdure
Pranzo: 150 g di insalata verde e 40 g di pane integrale
Merenda: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele
Cena: una fondina colma di minestrone di verdure miste senza pasta
Dopo cena: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele.

Terzo lunedì
Colazione: un frullato non zuccherato di una mela e di una pera con acqua
Spuntino: un bicchiere di succo di pomodoro
Pranzo: 30 g di riso bollito con 150 g di verdure lessate
Merenda: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele
Cena: 250 g di ortaggi crudi a scelta in insalata
Dopo cena: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele.

Quarto lunedì
Colazione: un vasetto di yogurt magro naturale frullato con mezza banana senza aggiunta di zucchero
Spuntino: un bicchiere di succo di mela non zuccherato
Pranzo: 150 g di fagioli colti in scatola con 150 g di insalata di verdure miste
Merenda: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele
Cena: 250 ml di frullato non zuccherato preparato con frutta fresca e acqua
Dopo cena: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele.

Quinto lunedì
Colazione: tè; 2 vasetti di yogurt magro naturale
Spuntino: un bicchiere di succo centrifugato di verdure
Pranzo: 100 g di lattuga in insalata e 40 g di pane integrale
Merenda: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele
Cena: minestra preparata con 200 ml di brodo vegetale e 140 g di carote lessate nel brodo, frullare e condire con olio e un cucchiaino di formaggio grattugiato
Dopo cena: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele.

Sesto lunedì
Colazione: un frullato non zuccherato dì una mela e di una pera con acqua
Spuntino: un bicchiere di succo di pomodoro
Pranzo: 100 g di patate e 50 g di porri cotti al vapore
Merenda: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele
Cena: 200 g di cicoria in insalata e uno yogurt magro
Dopo cena: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele.

Settimo lunedì
Colazione: un vasetto di yogurt magro naturale frullato con mezza banana senza aggiunta di zucchero
Spuntino: un bicchiere di succo centrifugato di verdure
Pranzo: 25 g di orzo perlato lessato, condito con olio e un cucchiaino di salsa di soia e 100 g di zucchine al vapore
Merenda: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele
Cena: 100 g di germogli di soia crudi con 2 cracker integrali
Dopo cena: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele.

Ottavo lunedì
Colazione: un vasetto di yogurt magro naturale frullato con una mela senza aggiunta di zucchero
Spuntino: un bicchiere di succo di mela non zuccherato
Pranzo: 2 biscotti secchi integrali con una tazza di caffè d’orzo macchiato con latte parzialmente scremato
Merenda: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele
Cena: 2 fette di ananas fresco (250 g)
Dopo cena: una tazza di tisana depurativa dolcificata con un cucchiaino di miele.

Da martedì a sabato invece beviamo il più possibile fuori pasto, dolcifichiamo con moderazione ed evitiamo alcuni alimenti, come zucchero, dolci, alcolici, olive, bibite, gelati, salame, coppa, patatine fritte, cracker e grissini, mortadella, formaggi. Attenzione a moderare il consumo di patate, pasta e riso, condimenti, panna, frutta fresca dolce come uva, cachi e fichi, legumi, carni, prosciutto crudo, cotto e bresaola.