Torna l’appuntamento invernale con Maison&Objet 2019 gennaio, per iniziare un nuovo anno all’insegna del design e delle tendenze casa da non perdere: in una breve guida la nostra redazione vi racconta le date dell’evento a Parigi, gli espositori presenti e cosa vedere assolutamente.

Dal 1995 a oggi, del resto, Maison&Objet ha saputo ritagliarsi un grande spazio tra gli eventi internazionali dedicati ai professionisti dell’art de vivre, dell’arredamento e del design, lanciando anche nel settembre 2016 la piattaforma digitale MOM (MAISON&OBJET AND MORE), su cui trovare ispirazione, insieme alle ultime novità e ai prodotti di brand, artigiani, progettisti e designer.

Maison&Objet 2019 gennaio: le date

Il primo appuntamento dell’anno con M&O è dal 18 al 22 gennaio 2019 presso il Paris Nord Villepinte Exhibition Centre, con orari dal venerdì al lunedì dalle 9:30 alle 19, il martedì dalle 9:30 alle 18.

Il biglietto si acquista online su maison-objet.com, costa 60 euro e dà diritto all’ingresso per tutti i 5 giorni all’evento e alle più di 50 conferenze a tema.

Il secondo appuntamento dell’anno si terrà in autunno, sempre a Parigi, dal 6 al 10 settembre 2019.

Gli espositori a Maison&Objet 2019 gennaio

Sono più di 30.000 i marchi presenti a Maison&Objet 2019 gennaio, con oltre 90.000 visitatori unici, di cui il 50% internazionali. Qui nascono incontri e si svelano talenti, ma soprattutto vengono decodificate le tendenze di oggi e di domani.

I brand da visitare sono divisi in Maison (con gli spazi Cook&Share, Smart Gift, Kids&Family, Fashion Accessories, Home Accessories, Home Fragrances, Home Linen) e, ovviamente, Objet (con le macro-aree Craft, Metiérs d’Art, Unique&Eclectic, Today, Forever).

Cosa vedere a Maison&Objet 2019

Oltre ai padiglioni con i brand, sono diversi gli appuntamenti da non perdere.

Il primo è senz’altro quello con il tema dell’anno. In occasione dei due appuntamenti annuali di Maison&Objet, infatti, l’agenzia parigina NellyRodi analizza le ultime tendenze delle abitudini dei consumatori alla luce dei fenomeni sociologici e li trasforma in un argomento: quello di gennaio 2019 è rappresentato con una battuta, “Excuse my French!”. Il significato si collega al fenomeno molto concreto del nuovo interesse a livello globale per la Francia e il suo “je ne sais quoi”. Una caratteristica difficile da descrivere ma capace di sintetizzare un’allure immediata, lo chic innato e uno spiccato senso dello stile. Presso il Trend Forum, uno spazio di 250 metri quadrati nel padiglione 7, è in mostra una selezione di prodotti che intendono rappresentare l’essenza della nuova scena francese. L’allestimento è ispirato alla Galleria degli Specchi di Versailles, con l’aggiunta di un tocco di impertinenza alla francese.

MOJ19 Tema “Excuse my French” (Ufficio stampa/Charles Deluvio on Unsplash)

Imperdibile l’incontro con il Designer of the Year M&O Paris Gennaio 2019, cioè il tedesco Sebastian Herkner, che ha meritato il titolo grazie al suo lavoro sempre a cavallo tra tradizione e modernità, con un occhio al colore e l’altro all’ispirazione multiculturale.

Sebastian Herkner (Ufficio stampa)
Sebastian Herkner Bell Tables (Ufficio stampa)
Sebastian Herkner Grace for Schoenbuch (Ufficio stampa)

Infine, un appuntamento ormai immancabile per la comunità internazionale del design, i Rising Talent Awards che stavolta guardano verso Oriente, esplorando la scena in rapida evoluzione del design cinese. I Rising Talent Awards Cina di Maison&Objet vedono protagonisti Frank Chou, Chen Furong, Mario Tsai, Hongjie Yang, Ximi Li e Bentu.Esempi della sintesi tra talento, profondità emotiva e creatività, questi sei designer hanno in comune l’innovazione e l’energia che infondono nel loro lavoro, specchio dell’ambizione della Cina a diventare un global player (anche) nei settori del design, della creatività e dell’innovazione.

MOJ19 Rising Talent Awards Cina Morandi Vases Collection di Wuu (Ufficio stampa)
MOJ19 Rising Talent Awards Cina Planet Pendant Light 4 di Bentu (Ufficio stampa)