Margherita Zanatta: addio Guendalina Tavassi, benvenuta Rosa Baiano – GF11

Guendalina Tavassi è ormai un lontano ricordo di Margherita Zanatta: la speaker varesina, infatti, si è avvicinata alla rivale Rosa Baiano. E con Andrea Cocco scoppia la passione.

Dopo il danno, la beffa. Un altro duro colpo attende Guendalina Tavassi in quella che, agli occhi di tutti, appare la settimana più sfortunata della mamma romana: il litigio con l’ex amica Margherita Zanatta, la scoperta delle sue tattiche Facebook, la figuraccia con i parenti di Ferdinando Giordano e, non ultimo, la litigata con Barbara D’Urso.

A mettere il dito nella piaga ci pensa proprio la Zanatta che, ferita e desolata per il comportamento di Guenda, non solo ammette in diretta la supposta cattiveria e mostruosità della concorrente romana, ma si avvicina a una sua nemica: Rosa Baiano.

Ebbene sì, nella casa del Grande Fratello è scoppiata la pace e l’amicizia e, finalmente, Rosa e Margherita hanno avuto modo di conoscersi senza i freni dei rispettivi gruppi di appartenenza. Le due, infatti, non hanno mai avuto litigi o discussioni di grande spessore, ma nemmeno avevano mai approfondito un rapporto proprio perché poco gradito alla Tavassi.

Ed eccole pronte a confidarsi, a condividere consigli amorosi e a divertirsi insieme. Si tratta davvero di un’alleanza inedita nel GF che, qualora lunedì uscisse per davvero Davide Baroncini come predetto, potrebbe ricompattare le fazioni all’interno del reality. E proprio la Baiano dimostra grande fiducia nella Zanatta, confidandole i dubbi sul compagno Emanuele Pagano:

“Io fin quando posso fargli i capire i suoi errori, ma se dovessero ripetersi prenderò le mie decisioni, non sono una crocerossina”.

Nel frattempo, la lovestory tra la speaker varesina e l’italo-giapponese Andrea Cocco si consolida. Il coprifuoco giornaliero alla passione è stato definitivamente abbattuto: i due, finalmente, si scambiano effusioni ormai alla luce del sole. Insomma, sull’appartamento di Cinecittà è scoppiato il sereno e un dubbio sorge quindi spontaneo: sarà un caso che le tensioni siano scomparse proprio dopo le sfuriate della Tavassi? A lunedì prossimo per questa ardua sentenza.