Ha creato un profumo su misura per Madonna e uno per Carolina di Monaco, linee per hotel e resort di extra lusso e una sua collezione di fragranze esclusive apprezzate e premiate anche all’estero: Maria Candida Gentile è il naso italiano che tutto il mondo ci invidia.

Il suo atelier affacciato sull’Arno, a Firenze, è uno scrigno prezioso che accoglie caldo i suoi ospiti, tra flaconi di essenze pregiate in cui trovare le note che più si attagliano al proprio io. Formata a Grasse, città della Provenza da sempre celebre come capitale dei profumi (è a Grasse, d’altronde, che Coco Chanel fece creare il suo Chanel n.5), ha sviluppato negli anni un suo personale approccio alla creazione, che le ha permesso di entrare nel gotha dei maîtres parfumeurs.

Maria Candida Gentile (Foto di Alexey Pivovarov – Courtesy Press Office)

In un periodo difficile della mia vita, già trentenne, mi sono trasferita in Val d’Aosta, in una baita in alta montagna, a Champoluc. La mia vicina di casa era una sorta di curandera che mi ha iniziato al potere curativo delle piante e degli odori. Ho capito in quegli anni quanto i profumi possano aiutare le persone e influiscano sulla psiche grazie alle emozioni e ai ricordi che fanno nascere. Così, dopo gli studi a Grasse dove ho approfondito le sfumature di ogni odore con un’insegnante molto brava, ho iniziato a lavorare come naso indipendente“, racconta.

Menta, rosa, lavanda, arancia, gelsomino, l’erba, sono solo alcuni degli ingredienti che Maria Candida Gentile utilizza per regalare sfumature diverse ai suoi profumi: “Lavoro come fossi un pittore, utilizzando gli ingredienti in diverse diluizioni per dare più o meno intensità alla pennellata. È la natura a ispirarmi, ma anche un ricordo o una emozione“.

Se i profumi su misura – prodotti esclusivi, riservati a una clientela luxury, che potremmo definire di Haute Couture – sono realizzati da Maria Candida Gentile dopo una serie di incontri, per conoscere la personalità, il territorio, le emozioni del committente, le fragranze della linea prêt-à-porter si trovano invece in vendita online, sul sito del naso toscano, e in alcuni punti vendita selezionati. La scelta non sarà facile, ma seguendo l’istinto e il feeling con i diversi accordi si potrà sicuramente incontrare una fragranza capace ora di rassicurare ora di regalare sex appeal ora di coccolare.

Profumi e fragranze su misura di Maria Candida Gentile: caratteristiche e prezzi

  • È dalle sensazioni lasciate da una passeggiata mattutina su una spiaggia ligure che è nato Sideris, uno dei suoi profumi più amati e conosciuti, lanciato sul mercato nel 2009 e dedicato alla poesia di Cesare Pavese In the morning you always come back. La fragranza si apre con Incenso, Cisto Laudano, Mortella di Corsica, Pepe nero India, Zafferano per lasciare poi la scena alla Rosa Turca e alla Rosa Ayrshire Splendens e, in fondo, regalare note di Sandalo di Java, di Legni cerati e di Benzoino del Siam. Un vero viaggio olfattivo tra i continenti a cui gran parte dei profumi di Maria Candida Gentile fanno da viatico.

    Sideris di Maria Candida Gentile (128 euro il flacone da 100 ml)

  • La peregrinazione, articolata e mai banale, è tanto più evidente in Lankaran Forest, fragranza creata durante una visita al parco di Lankaran, luogo mistico al confine tra l’Azerbaijan e l’Iran, che si dice avesse affascinato Alessandro il Grande a tal punto che ne decretò l’eterna inviolabilità. Qui ha scoperto gli Iron Trees, imponenti alberi che hanno la capacità di curarsi l’un l’altro, abbracciandosi tra di loro, il cui profumo si fonde con gli innumerevoli profumi del sottobosco, insieme a quello del tè nero e degli agrumi, coltivati alla base del parco.

    Lankaran Forest di Maria Candida Gentile (128 euro il flacone da 100 ml)

  • Tra i più premiati della linea, Elephant&Roses: la sua storia è la storia di una visione, sorta nell’immaginazione di Maria Candida Gentile dopo un viaggio in Africa. Un gruppo di elefanti, maestosi e selvaggi, si abbeverano attraversando la savana, calpestando una distesa di rose selvatiche. Da qui gli odori forti e speziati del profumo. Timo, Custus e Osmanthus in testa; Rosa, Gelsomino e Ambra grigia le note di cuore e in fondo, note di Vetiver di Java, Sandalo e Accordo animale. Inutile tentare di raccontare a parole, un’armonia a cui solo l’olfatto può rendere giustizia.

    Elephant&Roses (128 euro il flacone da 100 ml)

  • Una degustazione delle diverse fragranze della linea – raccomandata non solo agli amanti dei profumi di nicchia – si configura così come un vero e proprio caleidoscopio di paesi e di avventure, dal suq di Marrakech e delle sue spezie (dove porta Cinabre) alla Chiesa di San Lorenzo in Lucina a Roma (dove è sorta l’ispirazione di Exultat), da una nave diretta in America, sulle note (musicali e olfattive) di Gerswhin a Villa Hanbury, in Liguria, i prati della val d’Aosta (da dove arrivano gli accordi di Barry Lyndon) al Mediterraneo (culla degli ingredienti di Kitrea).
  • Il profumo di Madonna? Si chiama M ed è stato chiesto dalla pop star nel 2017 in occasione del compleanno festeggiato a Borgo Egnazia, in Puglia: rosa e spezie per Miss Ciccone, sposate con una nota d’incenso, per una fragranza esclusiva e pop allo stesso tempo.
Galleria di immagini: I profumi di Maria Candida Gentile, le foto