Michael Sheen: Breaking Dawn è da vietare ai minori

L'interprete del capo del clan dei Volturi Michael Sheen è d'accordo con Robert Pattinson: "Breaking Dawn" è un film dai contenuti forti e dovrebbe essere vietato ai minori.

Sembra che “Breaking Dawn” sarà molto esplicito e dovrebbe quindi essere vietato ai minori; ad affermarlo non è un’associazione di genitori, bensì uno degli attori del cast. L’inglese Michael Sheen, che nel film interpreta la parte del capo del clan dei Volturi Aro, ha infatti dichiarato che non sarà una visione indicata per i più giovani.

Michael Sheen ha rivelato al riguardo della prima parte di “Breaking Dawn”, in arrivo nei cinema mondiali a novembre:

“Non ho ancora visto il film, ma le sceneggiature e le storie sono piuttosto piene. Succederanno un sacco di grossi eventi… In particolare a Bella (Kristen Stewart). Penso che sarà molto intenso e sono d’accordo con Rob”.

Su cosa è d’accordo Sheen con Rob? L’attore si riferisce alle dichiarazioni di Robert Pattinson, che affermava di come non riuscisse immaginare la pellicola se non per un pubblico di adulti:

“Capiteranno un sacco di cose interessanti e strane, molto molto molto strane. È grande. Per una pellicola mainstream è una cosa davvero oscura e fuori dagli schermi. È un film horror. Ho visto giusto alcune scene e non vedo come possa non essere vietato ai minori di 13 anni a meno che non taglino via tutte queste sequenze.”

Tornando a Michael Sheen, l’interprete di Aro ha inoltre aggiunto riguardo al termine della lavorazione del film:

“Non ero presente per il finale perché hanno girato per un periodo di tempo davvero molto lungo, circa sei mesi, quindi io ho recitato le mie scene in un periodo più condensato di tempo. Comunque ha avuto un impatto enorme e ha cambiato le vite delle persone del cast enormemente.”