I migliori thriller di sempre: classifica dei 10 film ad alta tensione

Da M - Il mostro di Düsseldorf fino a Pulp Fiction, passando per La finestra sul cortile, i capolavori del brivido e delle suspence da vedere all'infinito.

Spettacolo

Molta suspence e un po’ più di qualche brivido sono caratteristica del thriller, genere cinematografico in cui sono classificati molto dei film più importanti della storia del cinema. Insieme alle commedie divertenti, agli horror e alle commedie sentimentali, rappresentano uno dei filoni più importanti a Hollywood e non solo.

Tra i maestri, impossibile non menzionare Fritz Lang e Alfred Hitchcock, che con le loro opere hanno turbato più di una generazione di spettatori, dando al genere un preciso carattere, ripreso, imitato e spesso rivoluzionato da registi americani ed europei che hanno regalato capolavori della cinematografia che non ci si stanca mai di rivedere.

Ecco la classifica ad alta tensione dei 10 thriller preferiti dalla redazione di DireDonna.

  1. M – Il mostro di Düsseldorf (M – Eine Stadt sucht einen Mörder, 1931): primo film sonoro di Fritz Lang, capolavoro di angoscia e di terrore. Un maniaco si aggira per Düsseldorf violentando e uccidendo bambine. Ispirato a un fatto di cronaca, è considerato tra i capostipite del filone noir che si sviluppò negli anni Quaranta a Hollywood.

    Peter Lorre in M (Photo by Sunset Boulevard/Corbis via Getty Images)
  2. La finestra sul cortile (Rear Window, 1954): celeberrimo thriller di Alfred Hitchcock,  con James Stewart e Grace Kelly. Considerato da molto il classico per eccellenza del maestro del brivido.  Un fotoreporter, costretto in casa da un incidente alla gamba, è convinto di aver visto un omicidio nella casa di fronte. Tre candidature agli Oscar.

    James Stewart e Grace Kelly in Rear Window (Photo by Silver Screen Collection/Getty Images)
  3. Rapina a mano armata (The Killing, 1956): thriller noir, terzo lungometraggio di Stanley Kubrick, freddo e saturo di tensione. Un ex galeotto pianifica una rapina in un ippodromo con la complicità di varie personaggi. Con Sterling Hayden e Vince Edwards.

    Sterling Hayden in The Killing (Photo by Herbert Dorfman/Corbis via Getty Images)
  4. Il braccio violento della legge (The French Connection, 1971): diretto da William Friedkin, e interpretato da Gene Hackman, Roy Scheider e Fernando Rey. Il crudo ritratto di una lotta senza più nessuna morale. Cinque Oscar e due seguiti

    Gene Hackman in The French Connection (Photo by Silver Screen Collection/Getty Images)
  5. L’inquilino del terzo piano (Le Locataire, 1976): Roman Polanski interpreta e dirige un gioiello con Isabelle Adjani. Un impiegato polacco affitta l’appartamento di una suicida in uno stabile parigino popolato di personaggi inquietanti.

    Isabelle Adjani e Roman Polanski in Le Locataire (Photo by Sunset Boulevard/Corbis via Getty Images)
  6. Taxi Driver (Taxi Driver, 1976): celeberrima pellicola di Martin Scorsese che ha inscritto Robert de Niro nell’olimpo dei grandi attori hollywoodiani. Travis Blicke è un reduce del Vietnam che ha deciso di ripulire la strade di New York dalla malavita a modo suo. Sceneggiatura di Paul Schrader.

    Jodie Foster e Robert de Niro in Taxi Driver (Photo by Sunset Boulevard/Corbis via Getty Images)
  7. Vestito per uccidere (Dressed to Kill, 1980): Brian De Palma dirige un thriller erotico con Michael Caine e Nancy Allen sulla scia dei capolavori di Hitchcock. Un killer si traveste da donna per compiere efferati delitti, ma il figlio di una vittima e una squillo si mettono sulle sue tracce.

    Michael Caine e Nancy Allen in Dressed to Kill (Photo by Orion Pictures corporation/Filmways Pctures/Sunset Boulevard/Corbis via Getty Images)
  8. Velluto blu (Blue Velvet, 1986): capolavoro di David Lynch che condensa la poetica del regista e visivamente straordinario. Con Kyle MacLachlan, Isabella Rossellini e Dennis Hopper. Un orecchio umano trovato in un prato di una quieta cittadina della California trasforma un giovane in un detective.

    Isabella Rossellini in Blue Velvet (Photo by De Laurentiis Entertainment Group/Sunset Boulevard/Corbis via Getty Images)
  9. Il silenzio degli innocenti (The Silence of the Lambs, 1991): inquietante thriller di Jonathan Demme con Jodie Foster e Anthony Hopkins, dal romanzo omonimo di Thomas Harris. Una giovane recluta deve ottenere informazioni dal pluriomicida Hanibal Lecter.

    Anthony Hopkins in The Silence of the Lambs (Foto Facebook @TheSilenceOfTheLambsMovie)
  10. Pulp Fiction (Pulp Fiction, 1994): Quentin Tarantino firma uno dei film più celebri degli ultimi anni, con John Travolta, Samuel L. Jackson, Uma Thurman e Bruce Willis. Palma d’oro a Cannes e Oscar alla sceneggiatura. Una serie di storie grottesche e dialoghi paradossali si incrociano a Los Angeles.

    Uma Thurman in Pulp Fiction (Foto Facebook @PulpFiction)