Le feste sono più belle se si è in tanti a essere felici: il Natale solidale 2018 è un modo per aiutare le fasce più deboli del mondo attraverso un regalo da far trovare sotto l’albero, ma anche donando un sorriso ai meno fortunati.

Non solo libri, profumi e prodotti hi-tech, dunque, ma cesti natalizi, gadget e cartoline i cui ricavati possano andare a Organizzazioni Non Governative, Onlus e Fondazioni che si occupano di poveri e di malati, di adulti e di bambini. Come i regali di Natale solidali proposti dall’Associazione Bianca Garavaglia a sostegno dei progetti di ricerca e cura sui tumori infantili che la Onlus finanzia a favore della Pediatria Oncologica dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Tra i vari prodotti, acquistabili anche online, c’è la confezione “SORriso”: 1 kg di riso Carnaroli in un sacchetto di cotone color ecrù che riporta stampato il claim dell’associazione (“Perché non c’è dono più prezioso del sorriso di un bambino”). O come il Christmas Jumper Day di Save the Children: Frida Giannini ha infatti messo la propria creatività a disposizione di Save the Children, disegnando un jumper d’eccezione per adulti e bambini, che verrà venduto a partire da dicembre nei principali store OVS in Italia e online. Le proposte non finiscono qui: queste sono le 10 consigliate da DireDonna.

  1. Comprare uno (o più, perché no…) panettoni e pandori di CasAmica Onlus, frutto dell’alta qualità pasticciera del marchio Giovanni Cova & Co.,  aiuta l’organizzazione di volontariato che, dal 1986, accoglie malati e loro familiari in difficoltà che devono soggiornare lontano da casa, anche per lunghi periodi, per ricevere le cure di cui hanno bisogno dalle strutture ospedaliere. L’Associazione gestisce a Milano, con l’aiuto di 90 volontari, 4 case di accoglienza (tre dedicate agli adulti e una ai bambini), per un totale di circa 100 posti letto; da agosto 2016 sono state aperte due nuove case, una a Lecco e una a Roma, che hanno portato CasAmica a raddoppiare l’accoglienza.  Su ogni confezione viene legato un cartiglio personalizzabile che permette di scrivere a mano sia il nome di chi lo regala sia del destinatario del dono, e sottolinea l’importanza del tuo gesto. La donazione minima richiesta è di 16 euro.

    Panettone e Pandoro Casamica (da 16 euro)

  2. Chi è a Milano può recarsi in corso Porta Romana 40 dove ha aperto Vidas Cristmas Shop: Aspesi, Bauer, Lavazza, Alessi, La prairie, Lierac, Missoni, Malvi&Co., Ken Scott, Stone Island, Valsoia, Loacker, Ciccarelli, Calze Gallo, Breil, Coccinelle, De Padova, Armani, Antonio Marras, Ferrero, Lastminute, Stone Island, Vivienne Westwood, Whirlpool, Zuegg, Zenithbc/Coccoina sono alcune delle aziende che insieme ai privati cittadini hanno donato servizi di piatti, abiti, accessori e elettrodomestici. Tutto il ricavato andrà a sostegno del completamento, ormai imminente, della costruzione di Casa Sollievo Bimbi, la prima struttura in Lombardia per l’accoglienza a bambini e ragazzi con malattie gravi e le loro famiglie.

    Cartolina di Francesco Musante (Contributo a partire da 3 euro)

  3. Regalando il presepe di Amref si dona un aiuto concreto a giovani donne e mamme che lavorano nella realtà artigianale di KenyaKanga. Si compone di 10 statuine racchiuse in un’elegante scatola rivestita in colorata stoffa masai ed è realizzato interamente in foglia di banano. È solo uno dei tanti gadget natalizi con cui si possono sostenere i progetti di Amref, che a 60 anni dalla sua fondazione, è la più grande organizzazione sanitaria africana che opera per promuovere progetti di salute in Africa.

    Presepe artigianale di Amref (27 euro)

  4. Grazie ai prodotti solidali si può aiutare anche la Dottor Sorriso onlus a far in modo che anche in ospedale i bambini ricoverati possano trovare il calore del Natale. Regalando il peluche solidale è possibile portare il sorriso sia al bambino che lo riceve, sia a un bambino in ospedale. La donazione richiesta è di 10 euro. Per ordinare i prodotti solidali di Dottor Sorriso si può inviare una mail a info@dottorsorriso.it o telefonare ai numeri 02.93796488 – 328.7939735, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 18.

    Regali Dottor Sorriso Onlus

  5. Anche quest’anno, Unicef ha realizzato una collezione di regali e di biglietti con cui poter augurare Buon Natale in modo speciale ed esclusivo. È possibile sceglierli, personalizzarli e acquistarli comodamente dal sito www.unicefcards.it, sia come privato sia come azienda.

    USB flash drive 16 GB di Unicef (12,50 euro l’uno)

  6. Sabato 24 novembre si è tenuta in tutta Italia la XXII edizione della Giornata Nazionale della Colletta Alimentare (GNCA), per raccogliere alimenti a lunga conservazione, che nei mesi successivi verranno distribuiti a 8.042 strutture caritative (mense per i poveri, comunità per minori, banchi di solidarietà, centri d’accoglienza, ecc.) che aiutano più di 1.580.000 persone bisognose in Italia, di cui quasi 140.000 bambini. Le donazioni di alimenti ricevute in quel giorno vanno a integrare quanto il Banco Alimentare recupera quotidianamente, combattendo lo spreco di cibo. Per sostenere i costi di trasporto e stoccaggio degli alimenti donati il giorno della Colletta Alimentare fino al 3 dicembre è attivo l’sms solidale al numero 45582.

    La Colletta Alimentare indetta da Banco Alimentare (Courtesy Press Office)

  7. Sono tanti i gadget natalizi da poter regalare, come la tazza in plastica riciclata con illustrazione di Roberto Blefari, per aiutare Emergency. La ONG dal 1994 offre cure gratuite e di alta qualità nei propri ospedali, posti di primo soccorso, centri sanitari, centri pediatrici, centri per la riabilitazione, centri di maternità, centri di eccellenza, ambulatori, ambulatori mobili in paesi come Afghanistan, Iraq, Italia, Repubblica Centrafricana, Sierra Leone, Sudan.

    Tazza Emergency (12 euro l’una)

  8. Si acquistano online le t-shirt di Medici Senza Frontiere Itali realizzate dai tanti  artisti, affermati ed emergenti, come Cecilia Roda, che hanno aderito alla campagna #Umani realizzando un’illustrazione che comunichi l’essenza dell’azione umanitaria.  Il ricavato serve a sostenere le missioni della ONG.

    Cecilia Roda per Medici Senza Frontiere (20 euro)

  9. È una realtà capitolina quella del CIES (Centro Informazione e Educazione allo Sviluppo), che opera per contrastare qualsiasi forma di razzismo, discriminazione, xenofobia ed esclusione sociale. Con una donazione è possibile sostenere il lavoro del  MaTeMù, il Centro Giovani e Scuola d’Arte del Municipio Roma I, creato e gestito dal CIES Onlus dal 2010: un  luogo in cui ragazze e ragazzi di tutte le culture e provenienze possono esprimere la propria creatività, vivere in modo diverso il tempo libero, trovare ascolto e sostegno.

    MaTeMù è il Centro Giovani e Scuola d’Arte del Municipio Roma I e del CIES Onlus (Foto: Cies.it)

  10. Scegliendo gli auguri e i regali solidali della Lega del Filo d’Oro quest’anno si sostengono i lavori per completare il Nuovo Centro Nazionale dell’Associazione, una grande “casa” per raddoppiare i posti letto e diminuire le liste d’attesa per i bambini e le persone sordocieche e con disabilità gravi. Oltre alle lettere dono personalizzate, si possono ordinare i bellissimi braccialetti WePositive, il calendario fotografico o i biglietti di Natale.

    Calendario Fotografico della Lega del Filo d’Oro (Donazione minima a partire da 9 euro l’uno)