Pancia piatta in 7 giorni: dieta e consigli

Ecco 5 consigli su come rendere piatta la propria pancia nel giro di una settimana, alternando esercizi di ginnastica con un'alimentazione più naturale.

Pubblicato il 28 novembre 2012
Fitness

Una pancia piatta in 7 giorni è possibile senza particolari sacrifici che deprimano il morale e si ripercuotano sulla salute, seguendo semplicemente alcuni consigli che permettono, al tempo stesso, di perdere peso e di rassodare i muscoli addominali consentendo così di indossare vestiti aderenti o jeans a vita bassa senza complessi.

Certo, una settimana per una pancia completamente piatta non è molto. Ma sicuramente qualche segreto c’è. Ecco 5 consigli da seguire per raggiungere l’obiettivo.

Fase 1: per bruciare i grassi e rassodare i muscoli, occorrono delle lunghe sedute in palestra. Almeno un giorno sì e uno no, soffermandosi su esercizi che interessano tutti il corpo, come i piegamenti sulle braccia e quelli in cui si solleva il proprio corpo appesi a una sbarra orizzontale. Per finire, degli allungamenti degli arti e del busto da effettuare sul pavimento. Gli esperti consigliano 15 esercizi ripetuti per 3 volte. Alla fine di ogni esercizio, saltare la corda per un minuto. Le calorie totali bruciate possono arrivare anche a 600 per ogni giorno.

=> Leggi gli altri consigli su come avere la pancia piatta

Fase 2: è ora la volta dei movimenti per rinforzare in maniera specifica i muscoli della pancia. In questo caso, effettuare varie sedute di addominali prima su panca alzando e abbassando il busto e poi su spalliera, sollevando e abbassando le gambe dritte. In questo caso, l’ideale è 3 serie da 20 movimenti ciascuna. Alla fine, effettuare piegamenti appoggiandosi su un tappetino morbido con i gomiti e tutto l’avambraccio, per un periodo di tempo compreso tra i 30 e i 60 secondi, da ripetere 4 volte.

Fase 3: Il tipo di dieta che si tiene durante questa fatidica settimana è fondamentale per il ventre piatto: prediligere alimenti come frutta, verdura, pane e pasta integrali, pollo, carne di manzo, pesce e in generale cibi a basso contenuto di grassi, che per una settimana devono sostituire i piatti ad alto contenuto di zuccheri.

Fase 4: per ridurre al minimo la ritenzione idrica, evitare il più possibile l’uso di sale nei pasti. In sua fece, è possibile utilizzare altre erbe o delle spezie.

=> Leggi come fare una dieta dimagrante equilibrata

Fase 5: l’ultimo passo per una pancia piatta rapida è quello di evitare lo stress e l’ansia, che possono provocare la sovrapproduzione di cortisolo, un ormone derivante dal colesterolo che induce aumento degli zuccheri nel sangue e porta a un accumulo di grasso proprio sull’addome.

Fonte: The Times of India.

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Dieta Dimagrante