Pantaloni: gli abbinamenti per le feste

Total white, sovrapposizioni, trame preziose: sono solo alcune delle proposte per abbinare i pantaloni in maniera perfetta per le feste, non solo natalizie.

Aggiornato il 10 aprile 2019
Moda

Quando nel 1972, Jane Fonda salì sul palco del Dorothy Chandler Pavilion di Los Angeles per ritirare l’Oscar con un completo giacca e un paio di pantaloni di Yves Saint Laurent, gli spettatori rimasero impietriti per la sua scelta controcorrente in fatto di stile. Oggi, invece, i pantaloni sono ormai declinati non solo negli outfit più casual e sportivi, ma anche in abbinamenti eleganti adatti per party e avvenimenti festivi come il Natale.

E che i tempi, in questi 40 anni e più, siano decisamente cambiati, ne ha dato conferma, tra le ultime cronologicamente, Amal Alamuddin che per il rito civile con cui è convolata a nozze con George Clooney, al Comune di Venezia, ha optato per un paio di pantaloni e un top bianco di Stella McCartney che rimarrà negli annali dell’eleganza.

Ecco, dalle sfilate e dalle tendenze A/I 2015-2016, delle proposte su come abbinare i pantaloni per le feste, prendendo qualche spunto.

  • Total white: che sia un pantalone a palazzo, come da Givenchy, o un paio di chinos morbidissimi dalle ampie pinces, come da Philosophy, il bianco presuppone un top o una camicia a impreziosirlo e un accessorio che spezzi la tinta unita. Sarebbe perfetta anche una clutch gioiello.
  • Trame preziose: se i pantaloni sono di un tessuto molto lavorato, un jacquard o di seta stampata, meglio non appesantire la scelta con un top troppo lavorato; preferibile, invece, una camicia bianca. Alberta Ferretti ha abbinato una pochette con tracolla dello stesso tessuto dei pantaloni.
  • Jumpsuit: linee minimal e nudità fanno della tuta viola di Cushnie et Ochs un modello dall’eleganza raffinata. La stola eco fur ton sur ton è il tocco in più, per muoversi la sera da una festa all’altra senza timore di sentir freddo.
  • Cropped: un trend iniziato lo scorso anno non ancora concluso. Diviene molto chic se a palazzo e abbinato con una camicia dal taglio lineare e dal tessuto pregiato. Stella McCartney propone un modello bianco, abbinato con una tunica senza maniche di seta stampata e scarpe oro: facile da copiare anche con pezzi low cost.
  • Sovrapposizioni: non stanno bene a tutte, perché i molti tagli abbassano la figura, ma abbinare i pantaloni, preferibilmente dritti, a una mini gonna e un golf è una scelta molto chic. Da Giambattista Valli la miniskirt si impreziosisce di paillettes e il golf è un altro trend di stagione, un dolcevita a coste corto.
  • Tailleur: un tempo era l’abito da giorno per eccellenza; ormai da anni, almeno da Yves Saint Laurent in poi, è diventato un outfit adatto a ogni occasione. Dipende da come viene declinato. I contrasti di colore, viola, verde e rosso, l’oro degli alamari e la pussy bow di seta rendono la proposta di Gucci assolutamente perfetta per una serata di festa informale. Prada, invece, sostituisce le maniche con dei guanti di pelle e arricchisce l’outfit di accessori preziosi (come la spilla e le Mary Jane a punta con doppio cinturino d’oro), così da rendere il suo tailleur di tweed un passe-partout per diverse occasioni.

Articolo originale pubblicato il 23 novembre 2015

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Abbinamenti
  • Come Vestirsi
  • Moda Autunno Inverno
  • Natale 2020