Paris Hilton arrestata per possesso di marijuana, ma è stata subito rilasciata

Aggiornato il 29 marzo 2018

Il troppo successo da sempre più alla testa di queste giovani ragazze che, non contente di tutto ciò che hanno, devono sempre mettersi nei guai. È il turno dell’ereditiera Paris Hilton: ieri è stata arrestata, con altre persone, dalla polizia sudafricana a Port Elizabeth per possesso di marijuana dopo il match calcistico Brasile-Olanda.

Per sua fortuna, dopo essere andata in tribunale vestita con un cardigan beige, stivali, pantaloni verdi e con uno smagliante collier di perle, è stata subito rilasciata, poiché come spiega un magistrato inquirente durante un comunicato, le accuse nei suoi confronti sono state ritirate.

Ecco come si sono svolte le cose: la Hilton è stata arrestata allo stadio Mandela Bay insieme a un’altra donna, Jennifer Rovero, una fotografa freelance, la quale si è dichiarata colpevole e dovrà pagare una multa. Dawn Miller, l’agente dell’ereditaria, ha inviato un comunicato alla CNN in cui ha spiegato quanto segue:

L’incidente è stato un malinteso causato da un altro componente del gruppo. Le autorità si sono scusate per l’errore visto che lei non aveva niente a che fare con quanto accaduto.

Sarà tutto vero o la fotografa freelance, magari sotto pagamento, si è dichiarata colpevole per liberare Paris Hilton da qualsiasi accusa?

Articolo originale pubblicato il 3 luglio 2010

Seguici anche su Google News!