Niente divorzio: “Parla con me” Serena Dandini restano a Rai Tre. Gli uffici di viale Mazzini sembrano alla fine riusciti a trovare un accordo con la Fandango, società che da anni supporta la conduttrice nella realizzazione del programma. A giorni la conferma definitiva da parte del CdA, anche se resta probabile lo slittamento della prima puntata, prevista inizialmente per il 27 settembre.

La televisione pubblica evita quindi un nuovo divorzio eccellente dopo quelli noti di Michele Santoro e Simona Ventura. Alla base del problema i costi di “Parla con me”, inizialmente quasi 9 milioni di euro. Le voci parlano di un taglio intorno al 5-6%, all’incirca il doppio di quanto la TV di stato potrebbe risparmiare se affidasse la realizzazione del talk-show ad operatori interni. Una bella riduzione di introiti per la Fandango pur di restare in orbita Rai.

Un punto a favore per il direttore Lorenza Lei, da alcune settimane al centro del mirino per la gestione del “patrimonio” Rai. Il risanamento dei conti ha imposto politiche ristrettive a viale Mazzini, ma la perdita di nomi importanti della TV pubblica cominciava ad assumere prospettive piuttosto preoccupanti. Soprattutto si è evitata, con molta probabilità, la creazione di un percorso preferenziale che portava gli “esiliati” dell’emittente nazionale alla corte di La7.

Fonte: La Repubblica