Penélope Cruz con l’abito Chanel più prezioso per gli Emmy 2018

Incanta l'attrice spagnola nella creazione di tulle e piume realizzata per lei dall'atelier di Rue Cambon.

Moda

Storia

Un capolavoro: l’abito Chanel Haute Couture scelto da Penélope Cruz per il red carpet degli Emmy Awards 2018 è un’opera d’arte, disegnata per lei da Karl Lagerfeld e realizzata dall’atelier di Rue Cambon.

Tulle di seta bianco per una creazione decorata con circa 8mila dettagli, tra cui fiori bianchi di organza, perline iridescenti e piume color ghiaccio. Il solo ricamo del corpetto ha richiesto 280 ore di lavoro alle celeberrime petites mains della maison.

Penélope Cruz agli Emmy Awards 2018 (Getty Images)

L’abito, pur essendo creato appositamente per Penélope Cruz, è ispirato a un’uscita di piume e tulle della collezione Chanel Haute Couture Primavera-Estate 2017.

Penélope Cruz (Getty Images)                                  Chanel Haute Couture SS2017 (Getty Images)

Look da Cenerentola moderna perfettamente interpretato dalla star spagnola, scelta dallo stesso Lagerfeld come ambassador della casa francese dal luglio del 2018 e volto della campagna pubblicitaria Cruise 18-19.

Penélope Cruz era alla cerimonia, che si è tenuta al Microsoft Auditorium di Los Angeles, candidata come miglior attrice non protagonista per il ruolo di Donatella Versace in American Crime Story: L’assassinio di Gianni Versace.

Donatella Versace è molto stimolante, ha una personalità meravigliosa. Ha attraversato così tanto, ha dimostrato di essere forte in tante situazioni, molto difficile situazioni, quindi ho sentito molta compassione per quello che è successo con suo fratello e anche se non l’ho mai incontrato, nel mezzo di quella cosa orribile, ha dovuto portare con sé l’abilità dell’intera compagnia“, ha dichiarato l’attrice intervistata da E!.

La famiglia Versace ha pubblicamente criticato la serie tv, ma l’attrice ha rivelato che non avrebbe mai interpretato il ruolo senza il permesso di Donatella: “Ho chiamato Donatella e ho chiesto la sua opinione e ho pensato che senza sentirla non avrei potuto dire Sì: avevo bisogno di quel tipo di benedizione. Sono certa che lei sappia quanto mi piaccia e quanto la rispetti“.