Polemica Melania Trump-Anna Wintour: la risposta della First Lady

La portavoce della First Lady ribatte alle dichiarazioni della direttrice di Vogue, che esclude Melania dalla lista delle donne da seguire.

Scontro di botta e risposta tra titani, quello tra Melania Trump e Anna Wintour, che sta infiammando la cronaca rosa degli ultimi giorni. Al centro della querelle un’intervista della direttrice di Vogue che, nel parlare delle donne in politica da cui lasciarsi ispirare, ignora Melania Trump. La risposta della First Lady americana non si è fatta attendere.

Durante questa lunga intervista alla CNN, infatti, la Wintour ha affrontato diversi argomenti, dal Met Gala 2019 al sostegno e ruolo della comunità LGBT nella moda. Poi è passata al tema principale della sua intervista, il ruolo della donna e dell’informazione nella società di oggi. In particolar modo Anna Wintour ha parlato dei modelli politici femminili, ignorando Melania Trump.

Super ospiti al matrimonio di Marc Jacobs
Anna Wintour al matrimonio di Marc Jacobs (foto Getty Images)

Nel confusionario mondo odierno, credo che una rivista come Vogue abbia il dovere di prendere posizione ed essere chiara con i suoi lettori” ha affermato la direttrice di Vogue America. “Non possiamo seguire il flusso in maniera acritica, dobbiamo dar voce a ciò in cui crediamo, non si può piacere a tutti.

Anna Wintour ha poi citato Michelle Obama e la premier neozelandese Jacinda Ardern come modelli a cui ispirarsi: “Michelle Obama è una first lady che supporterei ancora e ancora, non a caso è stata tre volte in copertina. È una professionista, ha ispirato le donne di tutto il mondo con il suo modo di fare, aveva una visione globale. Come lei adesso ammiro la premier neozelandese Jacinda Ardern che ha visitato un centro per rifugiati con il capo coperto il giorno dopo la strage a Christchurch. Un gesto plateale coraggioso“.

Melania Trump, che aveva posato per Vogue nel 2005, anno delle nozze con l’attuale Presidente degli Stati Uniti, ha voluto rispondere a quella che sembrava una velata critica al suo operato.

Stephanie Grisham, portavoce della First Lady, ha dichiarato: “Essere sulla copertina di Vogue non definisce la signora Trump. Melania Trump è stata sulla copertina di questa rivista molto prima di diventare First Lady. Il suo ruolo e tutto ciò che fa è molto più importante di un servizio fotografico e di una copertina frivola“.

Melania Trump mostra le gambe
Melania Trump in viaggio (foto Getty Images)

Una risposta al vetriolo a un presunto attacco di Anna Wintour a Melania Trump, in realtà non nominata proprio durante l’intervista. “Questo dimostra ulteriormente come sia fazioso il mondo delle riviste di moda e quanto Anna Wintour sia insicura e con una mentalità poco aperta. Sfortunatamente, la signora Trump è abituata a questo tipo di comportamento” ha concluso la portavoce.

Anna Wintour ribatterà a queste affermazioni oppure per ora la partita finisce in parità?