Il Principe Harry sulle orme di Lady Diana contro le mine antiuomo

Il Duca di Sussex ha seguito le orme di sua madre in Angola.

Il Principe Harry ha seguito i passi di Lady Diana, visitando lo stesso campo di mine antiuomo in Angola della Principessa. Nuova tappa del Royal Tour in Africa di Harry, Meghan Markle e Archie Harrison, che questa volta vede protagonista solo il Principe, ispirato dalla madre scomparsa.

Gli scatti storici di Diana del 1997 sono un forte segnale ancora oggi, per questo i Duchi di Sussex hanno deciso di condividerne uno sul loro profilo Instagram, in occasione della visita del Duca.

Harry come Diana
Lady Diana in Angola nel 1997 (foto @sussexroyal su Instagram)

Ventidue anni dopo Lady Diana, il Principe Harry chiede un ban mondiale contro le mine antiuomo. Molti passi avanti sono stati fatti nel frattempo, proprio grazie alla denuncia di Lady D. Oggi, si legge nel comunicato ufficiale, parte di questa zona è stata liberata dalle mine antiuomo. I campi limitrofi il sito di Dirico sono diventati vivaci quartieri con piccole attività commerciali.

Harry come Diana
Il Principe Harry in Angola nel 2019 (foto @sussexroyal su Instagram)

“Se un divieto internazionale sulle mine può essere garantito significa, guardando molto avanti, che il mondo potrebbe essere un posto più sicuro per le prossime generazione” affermava Diana Spencer.
Pochi mesi dopo la sua scomparsa fu stilato il Trattato ONU contro le mine a cui ad oggi hanno aderito 164 paesi. Ma c’è ancora tanta strada da fare.

Il Duca è onorato di visitare un luogo e una comunità così speciali per sua madre e di riconoscere la sua instancabile missione come sostenitrice di tutti coloro ai quali sentiva maggiormente di dar voce“. Così la pagina ufficiale di Harry e Meghan spiega la scelta di questa visita in Angola.

Migliaia i commenti, molti dei quali commossi affermano che Lady Diana sarebbe molto fiera di suo figlio. Il fulcro di questa vista è di sensibilizzare su questo tema non ancora completamente risolto.