Come pulire i pennelli da trucco

Questi strumenti sono fondamentali per un make-up perfetto: ecco come prendersene cura

Pubblicato il 7 aprile 2020

Sapete come pulire i pennelli da trucco? O forse avete sempre pensato che non fosse necessario? In questa articolo vi spieghiamo non solo perché è un’operazione fondamentale al fine di un trucco perfetto, ma anche per la conservazione dell’attrezzatura e per la salute degli occhi e della pelle.

I pennelli sono uno strumento imprescindibile per un make-up professionale e dalla lunga durata. Ombretto, fondotinta e rossetto hanno tutto un altro aspetto e un’altra tenuta se applicati con il pennello giusto e di buona qualità.

I pennelli fondamentali che non possono mancare nel beauty case per un trucco like a Pro non sono molti, ma sono tutti diversi e con una funzione specifica. Il pennello per correttore è di dimensioni ridotte e con setole compatte. Il pennello per fondotinta liquido permette di distribuire in modo uniforme il prodotto anche in zone del viso critiche come ali del naso, interno occhi, attaccatura dei capelli. Il taglio angolato del pennello per blush, con setole fitte, segue al meglio le curve del viso. Il pennello da sfumatura è in setole morbide, in genere disposte a cerchio per un tocco delicato. Il pennello per rossetto è piatto e piccolo, dal taglio ultra-preciso; mentre il pennello per il contouring è piatto, con setole corte e strette.

I pennelli andrebbero puliti appena comprati e poi dopo ogni utilizzo, o almeno una volta a settimana. Perché è così importante farlo? Non solo per rimuovere il vecchio colore o un colore diverso da quello da passare. Il motivo principale è che i pennelli, passando sulla pelle (sulle palpebre, sulle labbra, sulle guance), rilasciano il prodotto ma vengono a contatto con grasso e batteri presenti naturalmente sull’epidermide. A lungo andare i batteri sulle setole possono proliferare e rendere il pennello uno strumento insalubre, pericoloso per la trasmissione di infezioni.

I pennelli da trucco sono facili da pulire, non occorrono detergenti specifici. Ecco, salvo diverse indicazioni presenti sulla confezione dell’attrezzo, i consigli generali per farlo.

Come pulire i pennelli da trucco

Vi consigliamo due metodi, uno più rapido, da scegliere a ogni utilizzo, uno più profondo se si puliscono i pennelli una volta a settimana.

Metodo per pulire i pennelli da trucco velocemente

  1. Si tratta di un tipo di pulizia ideale specialmente per pennelli dalle setole corte.
  2. Il primo passo è versare su un panno di cotone pulito alcune gocce di alcool (per uso domestico).
  3. Le setole del pennello vanno passate con delicatezza sul panno inumidito con l’alcool finché non rilasciano più colore.
  4. Lasciate asciugare all’aria il pennello per qualche minuto.

Come pulire a fondo i pennelli make-up

  1. Bagnare le setole con acqua a temperatura ambiente. Cercate di non bagnare l’eventuale giuntura tra impugnatura metallica e manico in legno.
  2. Aggiungere alcune  gocce di shampoo senza siliconi (o in alternativa di un sapone delicato).
  3. Ruotando delicatamente le setole contro il palmo della mano lasciare che si formi una leggera schiuma.
  4. Sciacquare attentamente sotto l’acqua corrente il pennello.
  5. Ripetere l’operazione se sono ancora presenti tracce di colore.
  6. Infine strizzare delicatamente le setole senza modificarne il verso con un asciugamano pulito.
  7. Lasciare asciugare all’aria.
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Prodotti di bellezza