La ricetta dei Carciofi alla Giudia

Un piatto tradizionale nella cucina Romana. Relativamente semplice, a patto di avere gli ingredienti giusti: carciofi romaneschi scelti accuratamente sodi e con le foglie chiuse e olio Extravergine.

Aggiornato il 17 ottobre 2011

Ingredienti per 4 persone

  • Carciofi Romaneschi 8 (800)g
  • Olio Evo 60g
  • Sale
  • Pepe

Pulite i carciofi come per i carciofi alla Romana, salateli e pepateli. In un tegame a bordi alti scaldate l’olio che dovrà ricoprire interamente i carciofi, immergetevi i carciofi con il gambo all’ingiù e lasciateli cuocere per una decina di minuti circa in modo da “bollirli”. Toglieteli e scolateli, facendoli raffreddare in un vassoio.

Ora, tenendo i carciofi per il gambo, batteteli su una ripiano per far allargare le foglie, scaldate l’olio a temperatura molto alta per “friggere“, e immergeteli nel tegame con la testa verso il basso, schiacciandoli leggermente per farli cuocere meglio all’interno; fateli andare per 10 minuti circa a fiamma viva. Scolateli, e con una mano bagnata, spruzzateli con un po’ d’acqua per renderli più croccanti, metteteli ad asciugare su un foglio di carta assorbente.

Serviteli ben caldi.

Informazioni utili

  • Tempo di preparazione: 10 min
  • Tempo di cottura: 20 min
  • Tempo totale: 30 min
  • Dimensioni porzione: 2 carciofi
  • Calorie per porzione: 210.8
  • Grassi per porzione: 14.2

5 stelle (su cinque) in base a 3 recensioni.

Articolo originale pubblicato il 26 settembre 2011

Seguici anche su Google News!