Ricetta riso ai frutti di mare: TEMPO DI PREPARAZIONE 20 MINUTI TEMPO DI COTTURA 20 MINUTI

PREPARAZIONE
Pulite e lavate le cozze e le vongole, lessate i gamberetti per 2 minuti circa in acqua bollente salata, scolateli e lasciateli intiepidire per poterli sgusciare. Mettete le cozze e le vongole in una casseruola con lo scalogno affettato, il vino bianco e 2 cucchiai d’olio extravergine d’oliva.

Coprite e fate aprire i molluschi a fuoco vivace. Tirateli fuori dall’acqua aiutandovi con una schiumarola e filtrate il liquido di cottura. Staccate i molluschi dal guscio e metteteli in caldo.
Tritate la cipolla e fatela colorire leggermente in una casseruola con 4 cucchiai d’olio extravergine d’oliva, unite il riso e mescolate tenendo il fuoco moderato, aggiungete lo zafferano sciolto in 1 dl. del liquido di cottura dei molluschi e il brodo bollente in una sola volta.
Continuate a mescolare e, non appena riprende il bollore, coprite e mettete la casseruola nel forno caldo a 200 gradi per 15-17 minuti, finché il riso non avrà completamente assorbito il brodo.
Nel frattempo fate appassire il solo bianco dei porri con il burro e un cucchiaio d’olio, aggiustate di sale, aggiungete la panna e fate addensare per un minuto su fuoco basso.
Ora mettete i gamberetti, le cozze e le vongole nella casseruola contenente la salsa ai porri e fateli scaldare per qualche minuto.
È giunto il momento di estrarre il riso dal forno, conditelo con il sugo preparato, spolverizzatelo con il cerfoglio e servite immediatamente.

DOSI PER 4 PERSONE

INGREDIENTI
800 g. di cozze – 800 g. di vongole
400 g. di code di gamberetti – 1 scalogno
1 dl. di vino bianco secco – 1 cipollina
8 cucchiai d’olio – 300 g. di riso parboiled
1 bustina di zafferano – 2 porri – 20 g. di burro
5 dl. di brodo di pollo (va benissimo anche quello di dado)
1 dl. di panna – 1 cucchiaino di cerfoglio finemente tritato – sale

VINI CONSIGLIATI
COLLI DI SCANDIANO E DI CANOSSA MALVASIA – TREBBIANO DI ROMAGNA

COLLI DI SCANDIANO E DI CANOSSA MALVASIA
(asciutto/abboccato/amabile/dolce)
Aree di produzione: Emilia Romagna pr. RE, caratteristiche: fermo/frizzante, abbinamento consigliato: PESCE, colore: paglierino più o meno carico, odore: tipico anche intenso, vitigni: malvasia di candia aromatico (85%-100%) malvasia di candia bianca e/o pinot bianco e/o pinot grigio e/o trebbiano romagnole e/o chardonnay (0-15%), sapore: aromatico fresco armonico amabile/asciutto/abboccato/dolce, gradazione alcolica minima 10,5°.

TREBBIANO DI ROMAGNA
(asciutto/frizzante)
Aree di produzione: Emilia Romagna pr. BO/FO, caratteristiche: asciutto/frizzante, abbinamento consigliato: PESCE, TUTTO PASTO, colore: paglierino più o meno intenso, odore: vinoso gradevole, vitigni: Trebbiano di Romagna (85%-100%) altre a bacca bianca escluso albana ed aromatici (0-15%), sapore: asciutto sapido armonico/vivace, gradazione alcolica minima 11°.

Articolo originale pubblicato il 5 gennaio 2012

Seguici anche su Google News!

Storia

  • Ricette con riso