Ristorante giapponese: le regole del galateo

Tutte le indicazioni che avreste sempre voluto sapere (e usare) in un ristorante giapponese.

Cucina

Storia

Tutti – o quasi – conoscono le regole del galateo a tavola ma come comportarsi quando si va in un ristorante giapponese?

Forse non sapete che versarsi da bere autonomamente, abitudine del tutto normale nella cultura occidentale, viene invece considerato un gesto scortese nel Sol Levante (sono infatti i commensali che riempiranno il vostro bicchiere una volta vuoto e viceversa) o che le bacchette non vanno impugnate come posate ma tenute delicatamente con le estremità delle dita.

Vi abbiamo incuriosito e non vedete l’ora di saperne di più? Ecco un prezioso vademecum con tutte le principali regole da adottare ogni qual volta sceglierete di mangiare in un ristorante giapponese.

  1. È innegabile, per chi ha poca manualità e dimestichezza le bacchette possono diventare un vero e proprio incubo. Prima di gettare la spugna, però, sappiate che è sempre meglio adoperarle anche se si è poco avvezzi: agli occhi di un giapponese risulterà comunque un gesto apprezzabile, molto più che il banale utilizzo della forchetta.

    Si mangia con le bacchette
  2. Se le bacchette continuano a terrorizzarvi, la bella notizia è che potete mangiare il sushi con le mani (anche questo è meglio della forchetta).

    Il sushi si può mangiare anche con le mani
  3. Ogni pezzo, che sia rolls o sashimi, va gustato tutto in un solo boccone. Mai tagliarlo in due né spezzarlo con i denti.

    Il sushi si mangia in solo boccone
  4. La salsa di soia si versa nell’apposita ciotolina, non direttamente sul pesce: che servirebbe a fare altrimenti?

    La salsa di soia si versa nell’apposita ciotolina
  5. Altra regola ferrea in tema di soia: si intinge il pesce, non il riso (così da non farlo sbriciolare e sguazzare della salsa). Vi abbiamo aperto un mondo, vero?

    Si intinge il pesce nella soia, non il riso
  6. Tra una portata e l’altra, le bacchette si ripongono in parallelo sul porta-bacchette. Il motivo? Semplice, metterle a contatto con la tavola è (giustamente) considerato poco igienico.

    Le bacchette si ripongono in parallelo sul porta-bacchette
  7. A proposito di bacchette: mai usarle per passare il cibo a un commensale. Porgetegli direttamente tutto il piatto con entrambe le mani, ci penserà lui a servirsi.

    Il cibo non si passa mai con le bacchette
  8. Mettete il wasabi sul cibo con parsimonia ricordandovi che è molto piccante (e che non va prima passato nella salsa di soia).

    Usate il wasabi con parsimonia
  9. Lo zenzero serve per rinfrescare la bocca e prepararla al prossimo assaggio, non per condire le pietanze.

    Lo zenzero si mangia tra un assaggio e l’altro
  10. Quando proposto, ricordatevi che un brindisi non si rifiuta mai in quanto parte integrante della cultura orientale. Siete astemi? Poggiate le labbra sul bicchiere senza bere il contenuto e addio figuraccia.

    Non si rifiuta mai il brindisi

Credits foto:

  • Ristorante giapponese | iStock