Le sorprese non finiscono mai da Tiffany & Co: dopo il Blue Box Café, aperto all’ultimo piano del celebre negozio della Fifith Avenue a New York City, dove è possibile fare davvero finalmente Colazione da Tiffany, arriva il primo distributore automatico di fragranze in boutique.

Non sappiamo cosa ne penserebbe Holly Golightly, lo svampito ed elegante personaggio interpretato da Audrey Hepburn che sorseggiava caffè mangiando una brioche davanti alle vetrine della gioielleria, e forse la colonna sonora di Moon River non si adatta poi così tanto alla prosaicità della macchinetta automatica. Tuttavia il nuovo store di Covent Garden, a Londra, in St James Street, è uno spazio ampio e contemporaneo, ironico e raffinato al tempo stesso, che spinge all’interattività e alla creatività. Che vuole traghettare, insomma, il brand lontano da atmosfere seriose e “imbalsamate” di alcuni negozi di gioielli classici.

Abbiamo integrato display unici e giocosi che riflettono l’umorismo e il senso dell’ironia del design di Tiffany, per creare un oggetto particolare e un’esperienza unica nel suo genere”, ha spiegato Richard Moore, vicepresidente, direttore creativo Store Design e Creative Visual Merchandising di Tiffany & Co.

Nella macchina automatica che si trova all’interno della boutique non si possono acquistare bottigliette di acqua, barrette di cioccolata o pacchetti di patatine, come di consueto, ma le confezioni della prima fragranza del marchio.

Oltre al distributore più chic del mondo, lo store – così diverso dagli altri 12 negozi della marca sparsi per il Regno Unito – ospita altri elementi che stimolano un nuovo modo di fare shopping, creativo e interattivo, come le casse di legno Tiffany Blue con gli accessori della gamma Everyday Object, che propone bicchieri di carta, penne, vasi per piante e cannucce rigorosamente color verde Tiffany, e il servizio di personalizzazione #MakeItTiffany.

La vivace fragranza floreale dal profumo muschiato di Tiffany ci aspetta a Londra… Ma quante monetine serviranno per acquistarla?