Tod’s collezione Primavera Estate 2019

In passerella una donna classica e sicura di sé, pronta per l’ufficio come per una passeggiata in piazza nelle serate estive.

Pubblicato il 21 settembre 2018
Moda

Una certezza, raffinata, elegante, mai volgare: così si presenta la Tod’s collezione Primavera Estate 2019 a Milano Moda Donna, in apertura della terza giornata di sfilate.

È tutta una questione di #ItalianAttitude, come recita l’hashtag sui social che lancia lo show, e dopo le polemiche di questi giorni sull’inchiesta del New York Times che riguarda il lavoro sommerso nella moda del Belpaese, c’era forse anche il bisogno di ritrovare nell’equilibrio dei colori, nella lavorazione magistrale della pelle, nella semplicità del design, quello che ha reso il Made in Italy celebre in tutto il mondo.

Del resto, Della Valle non ha nessun motivo per non essere ottimista nel guardare al futuro. L’inaugurazione del nuovo store Tod’s a Londra, in Sloane Street, lo scorso 15 settembre, è stata un successo: la boutique classica, stavolta, si trasforma in apartment, per accogliere i clienti “come in casa”. Il progetto dell’architetto India Mahdavi ha previsto un salotto caldo, tavoli, sofà e addirittura un bar, mentre qua e là scarpe e borse sono a portata di mano, come preziosi soprammobili. Senza contare che i risultati semestrali presentati ad agosto dal gruppo mostrano ricavi e previsioni positive.

E in passerella alla Milano Fashion Week? Per Tod’s sfilano per la prima volta insieme i look per lei e per lui, in un susseguirsi di capi dai colori caldi e naturali, come già visto in precedenza da Fendi, Max Mara e Alberta Ferretti.

Bomber in pelle e short, giacca e pantalone, maglieria dal sapore vintage e immancabili trench, realizzati in nappa leggerissima, vestono una donna classica e sicura di sé, pronta per l’ufficio come per una passeggiata in piazza nelle serate estive.

Tod’s PE 2019 (Ufficio stampa)
Tod’s PE 2019 (Ufficio stampa)
Tod’s PE 2019 (Ufficio stampa)

Non rinuncia alla camicia bianca, ma nemmeno a sedurre con wrap dress in pelle stretti in vita e resi contemporanei dalle tante cerniere lampo.

Tod’s PE 2019 (Ufficio stampa)

La pelle è impreziosita da lavorazione a strisce, che alterna scamosciato e pitone, o da fantasie che ricordano Mondrian. E proprio come in un quadro del pittore olandese, sono il blu elettrico e l’arancio a dare la scossa ai toni neutri, qua e là.

Tod’s PE 2019 (Ufficio stampa)
Tod’s PE 2019 (Ufficio stampa)

In chiusura, una serie di outfit in pelle rosa pastello, a sottolineare che alla femminilità non si deve mai rinunciare. Uno su tutti, lo chemisier con nodo sulla schiena indossato da Vittoria Ceretti.

Tod’s PE 2019 (Ufficio stampa)

Gli accessori sono all’insegna della libertà e della praticità estive: scarpe rigorosamente basse, tra sandali con cinturino frangiato, slipper e – ça va sans dire – mocassini. Delizioso il fazzoletto annodato al collo, mentre è da tenere d’occhio la nuova sinuosa versione dell’iconica D bag per la Primavera-Estate 2019.

Tod’s PE 2019 (Ufficio stampa)
Seguici anche su Google News!

Storia

  • Milano Moda Donna
  • Moda Primavera Estate
  • Sfilate di moda