“Transformers 3” sarà in 3D: anche Michael Bay contagiato dalla nuova tecnologia

Il regista Michael Bay, che negli scorsi mesi aveva espresso la sua riluttanza verso la nuova tecnologia 3D, ha dovuto cedere alle pressioni della Paramount e dopo mesi di prove e registrazioni prima in 2D e poi in 3D, quando ormai sembrava tutto deciso, la Paramount ha annunciato che “Transformers 3” sarà in 3D.

Le pressioni degli Studios per il 3D erano a quanto pare iniziate già da molti mesi e Michael Bay, per poter portare a termine il suo lavoro, ha dovuto implementare la nuova tecnologia nel film.

“Transformers 3”, che debutterà sul grande schermo il primo luglio 2011, è il sequel di “Transformers: Revenge of the Fallen”, ovvero il secondo capitolo della trilogia che ha registrato un grande successo di botteghino, superando gli 800 milioni di dollari.

Il terzo e ultimo capitolo della trilogia robotica vede il ritorno sul set di Shia LaBeouf, Josh Duhamel, Tyrese Gibson e Ramón Rodríguez. Megan Fox è stata sostituita dalla bellissima attrice inglese Rosie Huntington-Whiteley, mentre tra i nuovi personaggi c’è anche John Malkovich.

La trama è ancora misteriosa: il film si dovrebbe ambientare durante la conquista dello spazio tra Stati Uniti e U.R.S.S., dove i Transformers giocherebbero un ruolo importante e segretissimo.

“Transformers 3” sarà l’ultimo capitolo della trilogia e il regista Bay ha così dichiarato a riguardo:

“Come trilogia finirà con questo episodio. Ci potrebbe essere anche un nuovo reboot, ma credo che il finale distruttivo non lascerà alcun spazio di manovra.”