Trattamenti capelli: cosa fare dopo le vacanze

L’hair stylist Paolo Adolini spiega cosa fare al rientro dalle vacanze al mare o in montagna per una chioma di nuovo idratata, sana e lucente.

Bellezza

Storia

  • Prodotti per capelli

Secca, sfibrata, opaca, così si presenta al rientro a settembre la chioma: i trattamenti capelli da fare dopo le vacanze non sono un vezzo, quindi, ma una vera e propria necessità.

Nemico numero uno dei capelli, in questo senso, è il sole, che con il suo calore apre le squame facendo perdere idratazione e lucentezza”, spiega l’hair stylist Paolo Adolini, del salone Visconti Parrucchieri a Roma, il nostro consulente preferito in fatto di salute dei capelli.

I capelli, però, si possono sfibrare non solo durante le giornate di mare ma anche in montagna, all’aperto e in città, dove anzi il caldo può essere ancora maggiore. A danneggiare ulteriormente i capelli d’estate, poi, ci sono la salsedine in spiaggia e il cloro a bordo piscina”, prosegue Paolo.

A lui abbiamo chiesto cosa fare dopo le vacanze per riconquistare capelli luminosi e sani, e i consigli per non arrivare a settembre con una chioma troppo disidratata e sfibrata.

I trattamenti capelli da fare dopo le vacanze

  • Come correre ai ripari a settembre, se si torna con i capelli crespi e opachi? “Dopo le vacanze, è bene optare per un trattamento dedicato alla ricostruzione e alla ristrutturazione della fibra capillare, che coinvolga tutta la beauty routine del capello, dal lavaggio all’asciugatura. Da L’Oréal arriva la Serie Expert Absolut Repair con estratto di gold quinoa, per una riparazione professionale del capello. La gamma comprende Shampoo e Balsamo, Maschera e Maschera gold, lo Spray per capelli sensibilizzati e il Power mix, un trattamento che può essere personalizzato per un miglioramento della fibra capillare istantaneo”.
  • I capelli colorati sembrano essere i più danneggiati da calore e acqua. “In particolar modo il colore dei capelli subisce una naturale schiaritura al sole, almeno di un tono. Prima di ricorrere di nuovo alla tinta, è bene puntare su un buon trattamento che ripari il capello secco e disidratato. Per non appesantire oltre i capelli, in questa fase e in questo momento dell’anno può essere utile ricorrere a una colorazione naturale, come Botanea di L’Oréal, 100% vegetale. Le tre polveri miscelate permettono un ampio ventaglio di tonalità naturali e brillanti, che rimangono in trasparenza, senza però seccare il capello (come per esempio capita con l’henné)”.

I consigli per mantenere i capelli sani in estate

  • Come evitare che i capelli si rovinino durante l’estate? “È importante proteggerli con prodotti mirati, come un olio per il sole. Oggi le formulazioni sono leggere, facili da applicare, non grasse né invadenti. Vanno messe sempre e più volte, senza timore, fino a 10-12 volte durante una giornata trascorsa al mare. Specialmente dopo il bagno”.
  • Asciugare i capelli all’aria, senza phon, può rovinarli? “No, perché è il calore il responsabile dell’apertura delle squame. Soprattutto in estate, quindi, meglio evitare lunghe sedute sotto il getto del phon con la spazzola. I capelli si posso asciugare un po’ con il diffusore e poi all’aria aperta, naturalmente”.
  • D’estate può essere noioso prendersi cura dei capelli. “Per questo esistono soluzioni veloci e pratiche, anche da portare con sé in vacanza, per dare ai capelli tutto ciò di cui hanno bisogno. Per esempio, per i capelli colorati, c’è il trattamento L’Oréal Serie Expert 10 in 1 Color Spray, balsamo spray senza risciacquo che si prende cura delle chiome con un gesto solo”.
  • Un ultimo consiglio per capelli sani e luminosi? “Non lesinare con i trattamenti durante tutto l’anno. Solo così i capelli potranno affrontare al meglio l’estate. Mi piace dire ‘meglio una messa in piega in meno e un trattamento in più’. Una piccola provocazione per sottolineare come i trattamenti non siano un accessorio nella cura del capello, ma un’accortezza alla base di un colore brillante e di una chioma sana e forte”.

Credits foto: