Giorni non fertili: vediamo quali sono e come individuarli

Pubblicato il 19 aprile 2014

Si sa che una donna è in grado di concepire solo per un breve periodo di tempo ogni mese. La domanda è, quando e per quanto tempo? E quali sono i giorni da evitare, oppure quali sono i giorni non fertili?

Gli esperti di fertilità raccomandano in generale di avere rapporti sessuali almeno ogni due giorni appena prima dell’inizio e dopo l’ovulazione. Questo perché durante l’ovulazione, l’uovo che ha maturato nell’ ovaio viene rilasciato e si deposita in una delle tube di Falloppio. Dopo l’ovulazione, questo uovo sopravvivrà solo per circa 24 ore. Lo sperma, tuttavia, può vivere fino a cinque giorni nel tratto riproduttivo di una donna. (Foto by Infophoto)

Dato che una donna ha un ciclo di 28 giorni e che l’ovulazione avviene intorno al 14esimo giorno del suo >ciclo, sarà più fertile intorno ai giorni 10-17 del suo ciclo. Ma ricordate: non tutte le donne hanno cicli di 28 giorni. La chiave per calcolare i giorni fertili consiste nel sapere la lunghezza del ciclo in modo da poter stimare con maggiore precisione il giorno in cui si verifica l’ovulazione.

E’ anche importante capire che questa “finestra di fertilità” può essere altamente imprevedibile, anche se il ciclo mestruale di una donna è regolare. In ogni caso, se riuscite a calcolare attraverso questi dati i giorni più fertili del vostro ciclo, per avere quelli non fertili vi basterà findividuare il picco della fertilità, ovvero i giorni dell’ovulazione, e ripercorrere a ritroso i giorni del ciclo fino a trovare il giorno opposto a quello dell’ovulazione. Quello dovrebbe essere il giorno meno fertile del vostro ciclo.

Seguici anche su Google News!