Ricetta agnello alla frutta

TEMPO PREPARAZIONE E COTTURA:

UN’ORA E UN QUARTO

PER PORZIONE:

CALORIE 980

PREPARAZIONE

Tagliate la carne d’agnello a pezzetti.

Scaldate in un capace tegame tre o quattro cucchiai d’olio insieme a un pezzetto di burro, mettetevi a rosolare due cipolle medie tritate con due spicchi d’aglio; quando cipolla e aglio tritati hanno preso colore unite la carne d’agnello, cuocetela rigirandola per una decina di minuti, salatela, pepatela, aggiungete i chiodi di garofano, un pizzico di cannella in polvere, una presina di coriandolo in polvere, un pizzico di peperoncino in polvere, poca noce moscata.

A questo punto versate il latte che avrete scaldato e aggiungete anche lo zafferano, che avrete provveduto a sciogliere in poca acqua.

Cuocete coperto, mescolando ogni tanto per quarantacinque minuti circa.

A metà cottura aggiungete il riso, abbiate però l’accortezza di far asciugare la carne in modo che la preparazione risulti cotta al punto giusto insieme. Nel frattempo sgranate l’uva, pelate e tritate le mandorle, pelate e tritate i pistacchi, sbucciate e affettate accuratamente le arance.

Aggiungete tutta questa frutta soltanto cinque minuti prima di togliere la preparazione dal fuoco, quindi mescolare ogni cosa.

Si tratta di uno stufato che può essere considerato un tipico piatto unico.

DOSI PER 6 PERSONE

INGREDIENTI

1 kg. di agnello

2 cipolle

olio, burro, sale, pepe

2 spicchi d’aglio

2 chiodi di garofano

cannelle – coriandolo

peperoncino tutto in polvere

noce moscata – 1 bustina di zafferano

1 litro di latte – 200 g. di riso

1 grappolo d’uva bianca

25 g. di mandorle – 15 pistacchi – 2 arance

VINI CONSIGLIATI

ARBOREA SANGIOVESE

CANNONAU DI SARDEGNA ROSATO

CHIANTI CLASSICO COLLI FIORENTINI

ARBOREA SANGIOVESE

Aree di produzione: Sardegna provincia OR – affinamento: fino a 4 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO – colore: rubino o rosato – odore: vinoso intenso – vitigni: sangiovese (85%-100%) – sapore: asciutto, morbido, fresco, aromatico, asciutto – gradazione alcolica minima 11°.

CANNONAU DI SARDEGNA ROSATO

Aree di produzione: Sardegna provincia CA/OR/NU/SS – affinamento: obbligatorio fino al 1° marzo dopo la vendemmia quindi fino a 3 anni – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: TUTTO PASTO, CARNI BIANCHE – colore: rosa brillante – odore: tipico gradevole – vitigni: cannonau (90%-100%) – sapore: sapido tipico asciutto – gradazione alcolica minima 12,5°.

CHIANTI CLASSICO COLLI FIORENTINI

Aree di produzione: Toscana – affinamento: obbligatorio fino al 1° giugno dopo la vendemmia quindi fino a 5 anni ed oltre – caratteristiche: fermo – abbinamento consigliato: ARROSTI, CARNI ROSSE, SELVAGGINA, FORMAGGI STAGIONATI – colore: rubino vivace al granato con l’invecchiamento – odore: intensamente vinoso intenso anche di mammola fine con l’invecchiamento – vitigni: sangiovese (75%-100%) canaiolo nero (0%-10%) trebbiano toscano e/o malvasia del chianti (0-10%) altre (0-10%) – sapore: asciutto, sapido, armonico, leggermente tannico, morbido, vellutato con l’invecchiamento asciutto – gradazione alcolica minima 12°.