L’acne, antiestetico problema della pelle che può essere causato da alterazioni ormonali, ipersecrezioni e infiammazioni, è favorita e mantenuta da atteggiamenti errati tra cui l’uso di cosmetici inappropriati (comedogeneci). Ecco gli ingredienti dei cosmetici da evitare se si soffre di acne.

  • Burro di cacao. Questo ingrediente è molto utilizzato ma anche estremamente comedogenico, il che significa che è praticamente garantito per ostruire i pori. Certo, può essere un’ottima soluzione per la pelle secca del corpo, in quanto crea una barriera protettiva e occlusiva sull’epidermide che impedisce all’umidità di fuggire, ma nella stessa maniera intrappola le tossine all’interno dei pori. Chi soffre di acne ma anche di pelle molto secca può optare per il burro di karité, che rinforza la pelle e non ostruisce i pori.
  • Lanolina sintetica. La lanolina naturale, che deriva dalle ghiandole sebacee della pecora, ha un grande potere emolliente, non dissimile da quello del sebo umano e ugualmente utile per bilanciare e proteggere la pelle. La maggior parte dei prodotti in commercio, però, con buona pace di animalisti e vegani, contiene lanolina sintetica e suoi derivati, che bloccano i pori e non hanno gli stessi benefici della formula naturale.
  • Olio minerale. Questo elemento può peggiorare l’acne già presente, occludere i pori della pelle e impedire la regolazione del sebo. L’olio minerale, purtroppo, è molto comune in tutti i tipi di formulazioni per la cura della pelle quindi, se siete soggette al problema, controllate subito l’etichetta della vostra crema idratante.
  • Olio vegetale. Generalmente un mix di soia e olio di mais, l’olio vegetale è spesso estratto chimicamente e proviene da colture geneticamente modificate, a volte trattate con pesticidi e dunque non proprio adatte a produrre materiale destinato alla delicata pelle già afflitta dall’acne. Ci sono altri oli che funzionano meravigliosamente sulla pelle incline all’occlusione dei pori: primo tra tutti quello che viene considerato il migliore anche in cucina, l’olio d’oliva.