I prodotti per una skin care intima rispettosa della flora batterica vaginale

La chiamano anche V Beauty e rappresenta la nuova frontiera della cura del corpo femminile

Pubblicato il 8 novembre 2022
Bellezza

La skin care intima, indicata comunemente anche con la definizione “V beauty”, è il modo che abbiamo per prenderci cura della salute di questa parte così delicata del corpo femminiile. Le indagini più recenti indicano, però, che la maggior parte delle donne si ferma all’uso di un banale detergente intimo, tralasciando così la possibilità di utilizzare una serie di prodotti aggiuntivi, già esistenti sul mercato.

Si tratta di un ambito commerciale piuttosto giovane e in crescita rispetto ad altri mercati, dove personalità come Gwyneth Paltrow e la sua Goop, e Dakota Johnson con il brand Maude, hanno fatto un po’ da apripista, aprendo così le porte a un nuovo modo di prendersi cura del corpo femminile.

Skin care intima: i segreti della V beauty

I passaggi fondamentali di una skincare intima che rispetti la flora batterica vaginale sono sostanzialmente due:

  • Detersione con soluzioni che rispettino il pH naturale della pelle, possibilmente a base di prebiotici. I più indicati sono quelli con pH 5, che rispettano la normale flora batterica genitale. Tra i più consigliati dagli specialisti ci sono quelli a base di acido lattico. Per chi soffre di disturbi come secchezza, invece, ci sono in commercio quelli addolcenti ed emollienti, a base ad esempio di malva o camomilla. La detersione, tuttavia, cambia anche in base all’età: per le giovanissime, ad esempio, il detergente dovrebbe essere meno acido e più neutro. Le esigenze cambiano ancora per le donne in menopausa, e così via.
  • Idratazione, attraverso l’uso di prodotti come creme e sieri specifici per trattare eventuali disturbi. Esistono, in alternativa, formule più generiche per mantenere la pelle in condizioni ottimali. E proprio qui si apre un nuovo campo commerciale, con prodotti all’avanguardia per cui gli specialisti consigliano, in ogni caso, di non esagerare. Il rischio è quello di incappare nell’effetto contrario e vedere proliferare irritazioni e altri disturbi.

Skin care intima: i nuovi prodotti

Per la cura intima, dunque, di va dai prodotti che rallentano la ricrescita dei peli alle maschere imbevute di sostanza e lenitive da usare proprio dopo la rasatura, e non solo. Vediamo insieme alcuni prodotti da provare.

Saugella – Poligyn

Saugella - Poligyn

Saugella - Poligyn

Detergente Intimo ad azione emolliente, ideale durante la menopausa e per combattere fastidi e pruriti intimi
12 € su Amazon
15 € risparmi 3 €
Pro
  • Emolliente
Contro
  • Nessuno

Si tratta di un sapone intimo a pH neutro, che svolge un’azione lenitiva ed emolliente. La sua formula contiene tensioattivi delicati e può essere utile soprattutto in caso di fastidi e pruriti. Contiene estratti di camomilla e bisabololo, che lo rendono ideale per l’utilizzo durante il periodo della menopausa. È testato clinicamente e il flacone è da 500 ml.

Ambadue – W Intimate Balance

Questo è un siero intimo. Perché usarlo? Lo spiega il brand stesso: “per ripristinare l’equilibrio del microbiota vulvare e mantenere la salute e il benessere della zona intima femminile”. Contiene cannabidiolo e mirra che aiutano il mantenimento della microflora intima, e donano sollievo in caso di irritazione causata dopo la depilazione. Inoltre, contiene acida ialuronico e glicogeno che agiscono come anti age per prevenire il rilassamento cutaneo.

Ayay Cosmetics – Siero Ritardante Ricrescita Peli

Si tratta di un siero con chaparral e acido ialuronico, utili per il momento successivo dell’epilazione: dona sollievo alla pelle, aiuta a mantenerla liscia e vellutata. Si presenta come una soluzione in tubetto. È idratante ed emolliente e rinfrescante. È utile anche per calmare gli arrossamenti della zona intima e ritarda la ricrescita dei peli.

Seguici anche su Google News!