Come realizzare un 90’s blowout, l'acconciatura delle top model

Direttamente dalle passerelle di qualche decennio fa torna il 90’s blowout, proprio come lo portavano Cindy Crawford e Claudia Schiffer

Pubblicato il 22 giugno 2022
Bellezza

Che gli anni ‘90 siano tornati di moda lo sappiamo, e con essi è tornata anche l’acconciatura delle modelle di quell’epoca: il 90’s blowout. Così, dopo gli accessori per i capelli e l’abbigliamento, ora tocca ai capelli fare un tuffo nel passato.

Basta pensare a Claudia Schiffer o Cindy Crawford per capire di che tipo di acconciatura stiamo parlando. Due icone della moda che quando sfilavano in passerella o posavano per un servizio fotografico, negli anni ‘90 avevano sempre capelli voluminosi, morbidi e lucenti. Ad essere voluminose erano soprattutto le ciocche davanti e intorno al viso, che riescono a dare un senso di leggerezza all’intera capigliatura.

Il 90’s blowout non è una di quelle acconciature statiche o troppo “fissate” da accessori o prodotti per capelli: sostanzialmente è costituita da onde morbide e di tanto volume alla radice, cose che un tempo venivano realizzate con i bigodini. Ad essersene innamorate ci sono star e influencer dei giorni nostri, come Jennifer Lopez, Hailey Bieber e Kim Kardashian, che cercano nel 90’s blowout l’allure di quegli anni e il volume capace di arricchire non solo la chioma ma anche di incorniciare il viso con una marcia in più.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Cindy Crawford (@cindycrawford)

Come realizzare il 90’ blowout

Spesso si pensa che i capelli lunghi siano costretti ad acconciature banali e piatte, per questo il 90’s blowout può rappresentare una valida alternativa alle solite pettinature, ideale per chi cerca volume e movimento. E come accade spesso, si pesca dal passato per arricchire il presente, e il futuro.

È in questo modo che il 90’s blowout è stato rispolverato dagli hair stylist più in voga, che mettendo le loro mani sui capelli di star e attrici hanno dato a questa acconciatura una seconda vita, più attuale che mai.

Oggi possiamo ricreare il 90’s blowout anche senza l’utilizzo dei bigodini, che in certe situazioni possono sembrare poco pratici: tutto ciò che serve è il phon, un pettine, una spazzola rotonda e uno spray fissante.

Ecco i passaggi da seguire:

  1. Lavare e asciugare i capelli dall’acqua in eccesso
  2. Dividere i capelli in sezioni
  3. Usare la spazzola rotonda dalle radici per “gonfiare” le ciocche
  4. Si può anche provare a cotonare leggermente le radici dei capelli con un pettine
  5. Usare un spray volumizzante e fissante sulle radici
  6. Finire di asciugare i capelli a testa in giù
  7. Pettinare i capelli con una riga laterale, che donerà ancora più volume alla capigliatura.

Attenzione a non esagerare con lacca e fissanti: il segreto del 90’s blowout sta anche nel movimento, e come la criniera di un leone deve rimanere in un certo senso “libera”, in cui far passare vento e dita tra le ciocche.

90’s blowout, a chi sta bene l’acconciatura delle super top model degli anni ‘90

Quanto al taglio invece, i capelli con diversi livelli e strati saranno avvantaggiati nella ricerca del volume alla radice. Viceversa in caso di capelli lunghi, fini e con un taglio netto e “pari”, ovvero senza scalature, trovare quel tipo di volume sarà leggermente più complicato, ma non per questo impossibile. Il segreto sta sempre nel dare volume alle radici, senza rinunciare al movimento.

Seguici anche su Google News!