Bellezza

Dermalogica Prisma Protect SPF30: recensione della crema viso

La redazione ha testato l'idratante multifunzione con protezione a largo spettro che si attiva con la luce del sole: ecco la nostra opinione.

powered by

Pelle idratata e difesa dai raggi UV e dall’inquinamento: Dermalogica Prisma Protect SPF30 è la crema idratante viso e décolleté multifunzione attivata dalla luce del sole che garantisce una protezione a largo spettro e previene la comparsa di danni cutanei. La redazione di DireDonna ha testato Dermalogica Prisma Protect, presentata nella beauty box Abiby, per testare l’efficacia della crema viso e analizzarne le caratteristiche e la formulazione.

La formula avanzata di Dermalogica Prisma Protect SPF30 non si limita a proteggere la pelle dai raggi UV, ma li utilizza a vantaggio della pelle. La tecnologia drone intelligente sfrutta la luce per un effetto radioso naturale. Contemporaneamente, la tecnologia antiossidante protegge la pelle dai radicali liberi e dall’inquinamento, mentre i magneti emollienti avanzati donano idratazione per tutto il giorno rendendo la cute levigata e radiosa.

Ecco caratteristiche, ingredienti, consigli di utilizzo e recensione del prodotto.

Prisma Protect SPF30 di Dermalogica

Recensione Prisma Protect SPF30 di Dermalogica

A conquistare sin dal primo utilizzo di Prisma Protect SPF30 di Dermalogica sono la profumazione delicata e gradevole e la sua texture cremosa che ne facilita l’applicazione. Basta infatti un leggero massaggio, fino al completo assorbimento, per stendere in maniera uniforme questa crema idratante multifunzione.

Una pelle mista come quella su cui è stata testata ne ha da subito apprezzato la formula leggera e nutriente: né oleoso né lucido, il viso appare con un aspetto luminoso e sano fino a sera. La crema, una volta massaggiata con cura, si assorbe facilmente, lasciando la pelle levigata al tatto, perfetta come base per il make-up: il fondotinta, preceduto dal consueto primer, si stende gradevolmente sulla cute resa uniforme dalla crema, senza antiestetici aloni neanche dopo molte ore.

La texture di Prisma Protect SPF30 di Dermalogica

E fin qui, potrebbe sembrare una buona crema idratante da utilizzare tutti giorni come ne esistono tante in commercio; Prisma Protect SPF30 però è dopo qualche settimana di utilizzo che esprime al meglio tutte le sue caratteristiche e i suoi vantaggi.

Lo schermo solare, infatti, ne permette l’uso anche esponendosi ai raggi UV nocivi e allo smog: già dalle prime domeniche primaverili, durante le quali si inizia a passare più tempo all’aria aperta, se ne apprezza l’alta protezione, beneficiando allo stesso tempo della profonda idratazione che regala alla pelle. Portata con sé in borsa, può essere applicata anche più volte durante la giornata senza ungere e senza la fastidiosa sensazione appiccicosa di molte creme solari.

Alla formula con “droni intelligenti“, un sistema intelligente capace di direzionare i principi attivi presenti nella crema consentendo loro di raggiungere in modo efficiente le zone della pelle interessate, si deve invece quell’effetto bonne mine che colpisce sin dai primi giorni. Grazie infatti al finish shimmer il volto appare decisamente più radioso; applicato come contorno occhi esalta la luminosità dello sguardo.

Il prezzo non proprio contenuto di Prisma Protect è giustificato non solo dagli ingredienti di alta qualità contenuti nel prodotto, ma anche dalla sua performance multifunzione: si spende un po’ di più ma per una crema che con un gesto solo protegge, idrata, leviga e regala luminosità alla pelle. Non solo, per le tante di noi che amano prendersi cura di sé nel rispetto dell’ambiente, Dermalogica garantisce un prodotto senza parabeni, senza fragranze e coloranti artificiali e cruelty free.

Test superato quindi, sia per risultati che per rapporto qualità prezzo.

Dermalogica Prisma Protect SPF30: caratteristiche e prezzo

  • La crema idratante  multitasking foto-attivata fornisce una difesa ad ampio spettro prevenendo i segni di una pelle dall’aspetto non sano.
  • La tecnologia dei droni intelligenti si attiva con lo spettro visibile della luce per aumentare la naturale luminosità della cute.
  • La formula antiossidante aiuta a proteggere la pelle dall’inquinamento.
  • L’ampio spettro SPF fornisce protezione contro i danni causati dai raggi UV, mentre un bio-fermento derivato dalla salvia contribuisce a mantenere uniforme l’incarnato della pelle. L’avanzato sistema con magneti emollienti permette alla pelle di essere idratata tutta la giornata, per ottenere un aspetto levigato.
  • Prisma Protect SPF30 è disponibile nel formato da 50 ml al prezzo di 67 euro. Qui per acquistare.

Gli ingredienti di Dermalogica Prisma Protect SPF30

  • I magneti emollienti avanzati, di origine vegetale, si compattano sulla superficie cutanea per idratare la pelle durante il giorno e renderla visibilmente più levigata.
  • Il Tè Matcha (Camellia Sinensis), proveniente dal Giappone, apporta 100 volte più polifenoli del tè verde tradizionale e garantisce una protezione antiossidante dall’inquinamento.
  • Un bio-fermento derivato dalla Salvia aiuta a illuminare e uniformare l’incarnato della pelle.
  • Le formule di Dermalogica sono realizzate con ingredienti botanici naturali e peptidi attivi che ne garantiscono alti livelli di efficacia, oltre a essere certificati Vegan e Cruelty Free.

La lista completa degli ingredienti

Water/Aqua/Eau, Homosalate, Octocrylene, Silica, Butylene Glycol, Ethylhexyl Salicylate, Butyl Methoxydibenzoylmethane, Coconut Alkanes, Dimethicone, Glycerin, Dimethyl Capramide, Polyglyceryl-2 Stearate, VP/Eicosene Copolymer, Chlorella Vulgaris Extract, Palmitoyl Oligopeptide, Saccharide Isomerate, Zingiber Officinale (Ginger) Root Oil, Sclareolide, Tocopherol, Camellia Sinensis Leaf Extract, TocopherylAcetate, Coco-Caprylate/Caprate, Glyceryl Stearate SE, PEG-100 Stearate, Potassium Cetyl Phosphate, Arachidyl Alcohol, Dimethicone Crosspolymer, Behenyl Alcohol, Benzyl Alcohol, Caprylic/Capric Triglyceride, Xanthan Gum, Acrylates/C10-30 Alkyl Acrylate Crosspolymer, Arachidyl Glucoside, Ethylhexylglycerin, Methicone, Sodium Hydroxide, Trisodium Ethylenediamine Disuccinate, Citric Acid, Sodium Citrate, CaprylylGlycol, Propanediol, Geraniol, Limonene, Citral, Polyvinyl Alcohol, Sodium Benzoate, Potassium Sorbate, 1,2-Hexanediol, Phenoxyethanol.

Come si usa Dermalogica Prisma Protect SPF30

La crema idratante va applicata generosamente la mattina su viso e décolleté, dopo la detersione e l’utilizzo del tonico. Il prodotto va steso con un leggero massaggio fino all’assorbimento completo.
In caso di esposizione al sole, applicare la crema 30 minuti prima e ripetere più volte l’operazione.

Dermalogica: scopriamo il brand

Fondata in California nel 1986 da Jane Wurwand, Skin Therapist del Regno Unito, Dermalogica propone una linea di prodotti di bellezza priva di sostanze irritanti e ingredienti comuni che causano inestetismi (tra cui lanolina, alcol, oli minerali, fragranze e coloranti artificiali).
Oggi è tra i brand più richiesti e amati dai professionisti del settore, presente in più di 100 Paesi.

Sin dalla sua nascita, il brand è interessato a guidare le sue clienti verso un nuovo livello di benessere per la salute della pelle, più attenta alla sostanza che alla forma.

Da sempre interessato alla formazione professionale intesa come mezzo per il successo finanziario, il brand americano ha dato vita a oltre 100 strutture di formazione nel mondo, nelle quali più di 100.000 professionisti, ogni anno, ottengono le competenze necessarie per avviare o far crescere le proprie attività.

Inoltre, l’iniziativa FITE (Financial Independence Through Entrepreneurship) di Dermalogica aiuta donne e ragazze che vogliono diventare imprenditrici fornendo loro accesso all’istruzione, alla formazione professionale, ai piccoli prestiti e alle capacità di leadership.

powered by

Abiby è un’esclusiva Beauty Box mensile che ogni mese contiene una selezione di 3-5 prodotti make-up e skincare in formato fullsize dei migliori brand emergenti internazionali. Una piacevole sorpresa, confezionata da vere esperte di bellezza!

Storia