Gli uomini d'oro: il film sulla vera storia della rapina alle Poste del 1996

In onda giovedì 16 settembre in prima serata su RaiDue, la pellicola racconta un fatto di cronaca realmente accaduto. Tra i protagonisti Fabio De Luigi che ha svestito i panni dell'attore comico per fare il criminale.

Pubblicato il 16 settembre 2021
News

Atmosfera da metropoli del Nord Italia negli Anni ‘90, è questo il palcoscenico su cui prende vita il film diretto da Vincenzo Alfieri, Gli uomini d’oro. La pellicola, in onda giovedì 16 settembre in prima serata su RaiDue, racconta un fatto di cronaca realmente accaduto.

Tra i protagonisti, Fabio De Luigi in uno dei suoi primi ruoli non comici, Edoardo Leo e Giampaolo Morelli. La storia è formata da tre capitoli che corrispondono ai punti di vista dei personaggi (Il playboyIl cacciatoreIl lupo) e parla della rapina alle Poste avvenuta a Torino nel 1996.

I 10 migliori thriller di sempre

Luigi (Giampaolo Morelli) è un impiegato delle poste che si vede sfumare davanti agli occhi l’agognata pensione anticipata a causa della riforma Dini. Decide quindi di vendicarsi e organizzare con l’amico Luciano (Giuseppe Ragone) e il collega Alvise (Fabio De Luigi) una rapina al furgone portavalori che ha guidato per tutti quegli anni.

Il piano di Luigi consiste nel nascondere il suo amico Luciano, piccoletto di statura, dentro alla cassaforte in disuso del furgoncino e scambiare i sacchi con i contanti di ogni succursale con altri riempiti di mazzette con semplicissima carta.

A questo punto, però, per riuscire nel suo intento gli serve l’aiuto di Alvise, impiegato delle poste che tutti i giorni gli si siede a fianco imprecando contro tutto il mondo. Infine ecco il terzo complice, il Lupo (Edoardo Leo), un uomo d’azione che insieme a un altro criminale, soprannominato Boutique, complicherà tutto.

Il film, anticipato dal trailer, è stato distribuito nelle sale cinematografiche italiane a dal 7 novembre 2019. Oltre a trattare una storia vera è curiosa la storia della scelta dei nomi dei protagonisti: Luigi Meroni e Alvise Zago sono stati due attaccanti del Torino, mentre Luciano Bodini fu il portiere di riserva della Juventus negli Anni ’80.

Seguici anche su Google News!