Hai mai provato l'Alpine blonde, il colore capelli perfetto per l'inverno?

Lo chiamano Alpine blonde ed è un biondo glaciale perfetto per ogni regina delle nevi che si rispetti

Pubblicato il 16 dicembre 2022
Bellezza

Dicembre è iniziato ormai da diversi giorni l’inverno e il freddo veri sono arrivati, ce ne siamo accorti tutti. Assieme alle temperature rigide sono arrivate anche le prime nevicate di stagion,e che stanno disegnando giorno dopo giorno il perfetto scenario per il prossimo Natale. Anche per questo, le nuove tendenze in fatto di capelli suggeriscono colori “glaciali”. Da qui è nata la definizione di Alpine blonde, il nuovo colore che per tanti addetti del settore rappresenterebbe la perfezione per questo inverno.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Romee Strijd (@romeestrijd)

Alpine blonde, il biondo perfetto per i selfie in montagna

Il biondo dal sottotono freddo non è di certo una novità! La scorsa estate abbiamo assistito alla tendenza di un biondo quasi bianco, lanciato dall’iconica Marylin Monroe e dal film di Netflix, interpretata magistralmente da Ana de Armas. Dopo di lei, abbiamo visto tingersi di biondo glaciale Dua Lipa e Hilary Duff, giusto per citarne un paio. Ma la lista delle celebrities ammaliate dal biondo glaciale è molto più lunga e varia di stagione in stagione.

Un esempio perfetto di Alpine blonde è senza dubbio la modella e influencer Romee Strijd, che in passato ha regalato ai suoi numerosi follower splendidi scatti sulle montagne svizzere, circondata dalla neve e dal bianco cangiante che si riflette sui monti innevati.

Questa variante, tuttavia, risulta sì fredda ma capace allo stesso tempo di adattarsi a tutte le tonalità della pelle, acconciature e lunghezze. Ma a cosa deve la sua recente popolarità? Sicuramente agli innumerevoli selfie pubblicati sui social che immortalano bellissime ragazze bionde in paesaggi e contesti innevati, intente a trascorrere la classica vacanza sulle nevi, alle prese con sciate e vedute mozzafiato, senza rinunciare ad outfit glamour, tute da sci griffate e chiome vaporose, rigorosamente bionde.

In alcuni casi, l’alpine blonde può mantenere un colore alle radici leggermente più scuro rispetto alle lunghezze, in modo tale che si possa fondere perfettamente con il resto dei capelli, per un effetto estremamente naturale. Questa variante più scura sotto e nella zona delle radici, potrebbe aiutare gli incarnati più scuri e caldi, che hanno bisogno di un tono caldo per armonizzare l’effetto del biondo alpino con il proprio viso.

Come realizzare l’Alpine blonde

Chiaramente, ottenere l’Alpine blonde diventa una faccenda piuttosto complicata se i propri capelli sono scuri e per questo non può essere un risultato ottenibile con una tinta fatta in casa. Per risultati davvero soddisfacenti, bisogna rivolgersi a saloni di bellezza e mani esperte, dato che bisogna passare attraverso una lenta e delicata decolorazione.

Va infatti eseguita una detonazione bionda completa, portata avanti in poche sessioni ripetute dal parrucchiere. E tra un appuntamento e l’altro, non bisogna dimenticare di prendersi cura del capello con shampoo e maschere ricostituenti. Bisogna infatti supportare e aiutare il fusto a mantenere il suo stato di salute, senza sfibrarsi eccessivamente.

Oltre al colore biondo glaciale e freddo, la differenza in questa acconciatura per l’inverno la fa anche la piega. Onde morbide e pieghe ondulate e vaporose possono aiutare a mettere in risalto le diverse sfumature mescolate tra i capelli, rigorosamente sciolti sulle spalle, per scattare selfie perfetti sulle cime innevate.

Seguici anche su Google News!