Non solo biondo ma Nectar Blond: il trend capelli 2022

È la nuova tendenza in fatto di biondo: si chiama nectar blond e promette di illuminare i capelli chiari con splendide sfumature color oro e miele

Pubblicato il 27 aprile 2022
Bellezza

Sappiamo bene come le stagioni più fredde, rappresentate da autunno e inverno, siano il regno incontrastato delle tonalità più profonde e scure dei capelli. Ma salvo qualche eccezione, come il Louis Vuitton Brunette, sarà il biondo a dominare la stagione più calda, soprattutto nella sfumatura denominata nectar blond, e i riferimenti che il suo nome evoca non sono certo casuali.

Ancora una volta, il fautore di questo nuovo biondo irresistibile è l’hair stylist di fama internazionale Tom Smith, che per realizzarlo ha deciso di puntare tutto sul miele, e sulle sue sfumature calde e dorate. Scendendo più nel dettaglio, si tratta di un biondo caldo, a cui si sovrappongono altrettante sfumature più chiare ma ugualmente calde, come il color crema e il beige.

Le sfumature si concentrano soprattutto davanti, nelle ciocche di capelli che incorniciano il volto, dalla radice fino alle punte. Ancora una volta, la massima espressione di questo tipo di tinte, fatte letteralmente su misura dagli hair stylist e personalizzate in base al capello, è rappresentata da pieghe mosse e vaporose, che danno movimento all’acconciatura e si sposano a pennello con l’estate e la stagione in cui si lasciano asciugare i capelli al caldo vento estivo. Un po’ come accade con le famose “Beach waves”, le onde che ricordano il moto di mare e oceano.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Tom Smith (@tomsmithhd)

Nectar blond, a chi si addice il nuovo trend del 2022

Essendo un biondo caldo fatto di riflessi estremamente luminosi, il nectar blond è il colore ideale per chi possiede una base naturalmente già chiara. Questo lo rende piuttosto semplice da gestire tra una seduta dal parrucchiere e l’altra, perché si fonde con una base già esistente.

Chiarito il punto di partenza, rappresentato appunto da un capello naturalmente castano chiaro o biondo, secondo la tecnica di Tom Smith le sfumature di nectar blond possono essere leggermente personalizzate, in base al tono della carnagione:

  • Per chi possiede un sottotono di pelle caldo, si può usare una punta di albicocca e color crema
  • Per chi invece ha un sottotono rosato più freddo, meglio aggiungere qualche tonalità più fredda

Anche in questo caso, così come accade praticamente per tutti i trend dell’anno, è sconsigliato il fai da te: servono mani esperte per ottenere le giuste sfumature di biondo e per valorizzare adeguatamente ogni singola ciocca, in base al volto e all’incarnato.

Nectar blond è il nuovo colore baciato dal sole che però non è per tutti

Per chi invece possiede un colore naturale che vira verso dal castano scuro in poi, il nectar blonde non rappresenta la scelta più armoniosa, per via delle sue caratteristiche di base. Si correrebbe il rischio di riempire la chioma di quei fastidiosi riflessi aranciati che in tanti cercano di combattere con shampoo tonalizzanti.

Se si desidera comunque schiarire un po’ la chioma in vista dell’estate, è stato lo stesso Tom Smith a inventare il sopra citato Louis Vuitton Brunette, con lo scopo proprio di illuminare anche le chiome più buie e tenebrose. Basta dare uno sguardo alla scelta fatta da alcune celebrities che, nonostante i capelli scuri, non hanno voluto rinunciare a un po’ di quella magia data dal bagliore dei capelli biondi.

Seguici anche su Google News!